SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Banca del clima per sensibilizzare i cittadini, le amministrazioni e gli imprenditori al risparmio energetico. L’iniziativa, secondo il vicesegretario di Cittadinanzattiva Giustino Trincia, è volta a sensibilizzare le persone ad un’attenzione maggiore verso il consumo di energia. “Tenere accesa la televisione quando non la si guarda o tenere aperto il frigorifero più del dovuto sono comportamenti che molti cittadini hanno senza rendersi conto del risparmio, economico e di anidride carbonica prodotta, che si otterrebbe con maggiore consapevolezza. Ma la nostra iniziativa è indirizzata, oltre che ai cittadini comuni, agli amministratori e agli imprenditori, i primi dovrebbero rivedere i trasporti pubblici, avere maggiore attenzione verso la raccolta differenziata e utilizzare in maniera oculata l’energia elettrica; i secondi dovrebbero avere invece più responsabilità. Mi riferisco ad esempio, alla legge che obbliga alcune imprese, quelle che emettono particolari quantità di CO2, ad avere un manager che si occupi del risparmio energetico: cosa che in pochi fanno?.
Trincia è soprattutto a favore dell’educazione al risparmio energetico. “Abbiamo ricevuto – dichiara – la disponibilità di molte scuole di San Benedetto al ripristino dell’ora di educazione civica. E’ importante che da giovani si impari cosa vuol dire risparmio energetico?. “Il senso dell’iniziativa – aggiunge Patrizia Logiacco, coordinatrice dell’assemblea territoriale dell’associazione – è proprio la sensibilizzazione. Raccogliere dei dati per quantificare il risparmio energetico ottenibile dal coivolgimento delle persone?.
Raffaele Travaglino, segretario provinciale di Cittadinanzattiva, anche come cittadino sambenedettese è soddisfatto. “La nostra città è sensibile ai problemi ambientali, questo lo si deduce anche dalla sperimentazione sulla statale dell’asfalto fonoassorbente, per ridurre l’inquinamento acustico?.
“San Benedetto del Tronto – ricorda il coordinatore del progetto Rodolfo Schiavo – è uno dei dieci comuni in cui il bus per il risparmio energetico raccoglie questionari, ne abbiamo più di cinquecento?. Oltre alla nostra città hanno partecipato all’iniziativa: Palermo, Catania, Cosenza, Scanzano, San Severo, Napoli, Lucca, Varese e Roma.
Benito Rossi, in veste di presidente della commissione ambiente, commenta: “Abbiamo varie proposte legate all’ambiente, al quale, come amministrazione, siamo molto attenti. In commissione ci sarà la proposta di pubblicare un’informativa legata alle iniziative di Cittadinanzattiva; contatteremo le scuole per creare educazione ambientale; stiamo valutando l’installazione di alcuni pannelli solari e, soprattutto, stiamo portando avanti, insieme ad altri enti, il progetto della riserva naturale della Sentina?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)