NAPOLI – Non c’è pace in casa Napoli. Da stamattina, parola di mister Ventura, è di nuovo emergenza: Abate, Terzi e Bonomi, questi i nomi dei nuovi giocatori azzurri in forse. Il tecnico genovese confessa infatti che “Oggi siamo in emergenza, speriamo che domani qualcuno recuperi. Abate e Terzi hanno la febbre e Bonomi ha avuto un problemino al ginocchio, vediamo domani di recuperarli. In ogni caso anche se non dovessero essere recuperati, chi scenderà al loro posto onorerà questa maglia?.
Non ci voleva, dopo l’infortunio a Sosa, altri tre effettivi della rosa partenopea debbono fare in conti con la sfortuna, ma lo spirito del gruppo, assicura l’allenatore, è quello giusto: “La squadra ha voglia di fare una grande prestazione. Con la Sambenedettese verificheremo le nostre potenzialità, anche perché ha una delle migliori difese del girone. Berrettoni? E’ cresciuto molto. Si è allenato bene e farà una buona prestazione”.
A proposito del reparto avanzato del Napoli Soccer Roberto Sosa non vuole saperne di non prendere parte alla sfida di domani pomeriggio. “Portatemi almeno in panchina? ha ripetuto ieri a più riprese a Ventura e al ds Marino. L’argentino vuole giocare, è intenzionato a stringere i denti come ha fatto in questo inizio poco fortunato di torneo (un solo gol all’attivo, quello, ininfluente su rigore segnato al Chieti), scendendo in campo magari con la solita infiltrazione (“Non riesco a stare bene ma la voglia è grande? ha detto sicuro El Pampa).
Ventura ci sta pensando, non è ancora deciso sul da farsi, anche se forse è inutile rischiare un giocatore di tale importanza quando si hanno delle alternative più che dignitose, nella fattispecie Emanuele Berrettoni. Dubbio Sosa-Berrettoni a parte, se Terzi e Abate smaltiscono quelle fastidiose linee di febbre di cui si diceva, l’undici anti-Samb è praticamente fatto: Belardi in porta, linea difensiva a quattro con Terzi e Mora sugli esterni, Scarlato e Ignoffo al centro; a centrocampo Gatti e Corrent a fare da frangiflutti, Abate e Toledo sugli out; coppia d’attacco Varricchio-Berrettoni (Sosa).
Il clan azzurro appare in ogni caso deciso a guadagnare i tre punti in quella che si preannuncia come una gara non certo facile. Gennaro Scarlato, capitano del Napoli, indica la “rotta? da seguire: “Batteremo la Samb e inizieremo a risalire la classifica. Prima di Natale saremo in zona play off. Ci metto la mano sul fuoco. La Sambenedettese non ha mai perso fuori casa? Come diceva Maradona c’è sempre una prima volta?.
Il centrocampista Nicola Corrent sottoscrive e anzi aggiunge: “Con la Sambenedettese dobbiamo fare una grande prestazione. Non possiamo più deludere il nostro pubblico. Il fatto che la Samb abbia perso soltanto una partita non deve farci paura. Il pubblico ci darà un grosso aiuto?.
E a proposito del pubblico napoletano, in prevendita sono stati staccati 5.000 biglietti, il che conferma che probabilmente al San Paolo domani pomeriggio si dovrebbero ammirare non più di 30.000 spettatori. Chissà che i ragazzi della curva A non ripropongano lo striscione, polemico, all’indirizzo di chi era rimasto a casa in occasione della sfida al Benevento, che recitava “Ieri in 70.000. Una sconfitta e già non vieni più?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 801 volte, 1 oggi)