SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nei 16, 17 e 18 novembre si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali aziendali (RSU) del Comune di S. Benedetto.Alta la percentuale dei votanti: si sono infatti recati al seggio, allestito nella sala consiliare, 280 dipendenti su 340 aventi diritto, una percentuale dell’82,16% superiore a quella che si registrò nel 2001 quando andò a votare il 79,05% dei dipendenti. Stamane, sempre in sala consiliare, l’apposita commissione ha proceduto allo scrutinio da cui è scaturita la seguente composizione delle RSU aziendali, peraltro immutata rispetto alle consultazioni del 2001.
La CGIL ha conquistato 5 seggi con 110 voti (41,04%). Sono risultati eletti Massimiliano Galletti, Maria Antonella Giorgetti, Loredana Pennacino (tutti e tre con 25 voti), Carlo Merli (21) e Giuseppe Zanghi (17).
Due seggi per il SULPM, il sindacato della Polizia Municipale (44 voti, 16,42%), rappresentato da Roberto Pulcini (25 voti) e Lino Ciccalè (22).
Due seggi per la UGL (44 voti, 16,42%) con Giorgio Fede (30 voti) e Lucia De Angelis (18 voti).
Due seggi anche per la UIL (37 voti, 13,81%) rappresentata da Maria Adele Ricci (36 voti) e Daniela Baroni (16 voti).
Un seggio per la CISL (33 voti, 12,31%) rappresentata da Nazzareno Falaschetti (18 voti).
Si sono registrate anche 8 schede nulle e 4 bianche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)