SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’on. Scaltritti annuncia il passaggio, avvenuto martedì 16 novembre, di un emendamento alla finanziaria che porterà, una volta approvata la legge, novecentomila euro a San Benedetto del Tronto. Duecentomila sarebbero disponibili già nel 2005, il resto nei due anni successivi. I fondi servirebbero per la riqualificazione del lungomare e l’Albula, dopo aver approvati i progetti il versamento sarà automatico. La certezza per l’arrivo di questi finanziamenti, si avrà esclusivamente dopo la fine di tutti i passaggi della finanziaria; l’emendamento dovrà superare il Senato e la Camera.
Scaltritti, a seguito d’alcune dichiarazioni apparse sui mezzi d’informazione, richiama l’attenzione sul fatto che anch’egli si è prodigato per la viabilità del Piceno. “Ho partecipato a vari incontri con i responsabili delle relazioni esterne delle Ferrovie dello Stato, il dott. Saccà e il dott. Simeone. Da sempre mi batto per la stazione ferroviaria della città, che ha ottenuto in questi giorni due fermate dell’Eurostar?.
Per quanto riguarda il trasporto su gomma, la terza corsia della A14 si fermerà a Pedaso, ci sono però delle ottime prospettive perché la A24 (la Teramo-Roma) sia prolungata fino a noi. L’Autostrada dei Parchi ha interesse a congiungersi con Pedaso, affiancando la A14. “Nell’immediato – dichiara Scaltritti – sto cercando di far diventare triennali dei fondi decennali, utili per la realizzazione della circonvallazione a San Benedetto. Novantamila euro che andrebbero a finanziare il completamento della bretella che oggi termina a Santa Lucia. Ci sono però da superare alcuni impedimenti della Regione Marche?.
Scaltritti ha previsto un incontro con il direttore della Protezione Civile, Bertolaso, per far ottenere alla nostra città i fondi destinati ai comuni danneggiati dall’ultimo grande terremoto. “La Ragioneria di Stato – dichiara l’onorevole – pur riconoscendo a San Benedetto del Tronto di essere un comune danneggiato, come tutti i comuni marchigiani, ha bisogno dell’ordinanza della Protezione Civile o del Consiglio di Stato per rilasciare i finanziamenti?.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)