SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’on. Scaltritti annuncia il passaggio, avvenuto martedì 16 novembre, di un emendamento alla finanziaria che porterà, una volta approvata la legge, novecentomila euro a San Benedetto del Tronto. Duecentomila sarebbero disponibili già nel 2005, il resto nei due anni successivi. I fondi servirebbero per la riqualificazione del lungomare e l’Albula, dopo aver approvati i progetti il versamento sarà automatico. La certezza per l’arrivo di questi finanziamenti, si avrà esclusivamente dopo la fine di tutti i passaggi della finanziaria; l’emendamento dovrà superare il Senato e la Camera.
Scaltritti, a seguito d’alcune dichiarazioni apparse sui mezzi d’informazione, richiama l’attenzione sul fatto che anch’egli si è prodigato per la viabilità del Piceno. “Ho partecipato a vari incontri con i responsabili delle relazioni esterne delle Ferrovie dello Stato, il dott. Saccà e il dott. Simeone. Da sempre mi batto per la stazione ferroviaria della città, che ha ottenuto in questi giorni due fermate dell’Eurostar�.
Per quanto riguarda il trasporto su gomma, la terza corsia della A14 si fermerà a Pedaso, ci sono però delle ottime prospettive perché la A24 (la Teramo-Roma) sia prolungata fino a noi. L’Autostrada dei Parchi ha interesse a congiungersi con Pedaso, affiancando la A14. “Nell’immediato – dichiara Scaltritti – sto cercando di far diventare triennali dei fondi decennali, utili per la realizzazione della circonvallazione a San Benedetto. Novantamila euro che andrebbero a finanziare il completamento della bretella che oggi termina a Santa Lucia. Ci sono però da superare alcuni impedimenti della Regione Marche�.
Scaltritti ha previsto un incontro con il direttore della Protezione Civile, Bertolaso, per far ottenere alla nostra città i fondi destinati ai comuni danneggiati dall’ultimo grande terremoto. “La Ragioneria di Stato – dichiara l’onorevole – pur riconoscendo a San Benedetto del Tronto di essere un comune danneggiato, come tutti i comuni marchigiani, ha bisogno dell’ordinanza della Protezione Civile o del Consiglio di Stato per rilasciare i finanziamenti�.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)