SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo aver rivisto la replica della gara tra Samb e Avellino di ieri sera, i massimi esponenti della società hanno focalizzato la loro attenzione su alcuni evidenti errori arbitrali che hanno contraddistinto la contesa. Queste decisioni, palesemente errate come dimostrato dalle immagini tv, fanno parte di una lettera che il presidente rossoblù Mastellarini ha scritto al numero “uno” della Lega di C, Mario Macalli. La missiva sarà consegnata domattina.
In particolare la Samb si lamenta per i seguenti episodi:
1) Grave scorrettezza nei confronti del portiere Spadavecchia, costretto a ricorrere a 7 punti di sutura dopo un contatto “oggettivamente evitabile”;
2) Mancata espulsione per somma di ammonizioni del difensore Criaco, autore di molteplici falli;
3) Dannoso quanto ingiusto cartellino “giallo” nei confronti del centrocampista De Rosa, che risultava diffidato ed è stato squalficato;
4) Comportamenti scorretti di giocatori irpini sotto gli occhi dei guardalinee, non sanzionati;
5) Vari battibecchi degli avellinesi nei confronti di alcuni giocatori di casa (es. Vidallè);
6) Errata interpretazione della regola del fuorigioco in diverse circostanze.
Questi ed altri punti saranno sottoposti all’attenzione degli organi federali e della stampa locale e nazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 289 volte, 1 oggi)