Lo si è capito sia dall’ atteggiamento in campo, sia dal comportamento del portiere Cecere che ogniqualvolta la palla finiva a fondo campo perdeva un sacco di tempo prima di andarla a riprendere, sia dai sorrisi dei giocatori irpini alla fine della partita.
Molte le note positive anche oggi per la Samb: l’ imbattibilità di Spadavecchia che ha raggiunto 404’ (lo hanno battuto solo Maglietta e Di Bari della Fermana), il ritorno in campo di Gutierrez che mancava dalla terza giornata conto il Rimini. Tra le note negative invece l’ ammonizione di De Rosa che non potrà scendere in campo domenica prossima contro la squadra della sua città, un appuntamento atteso da una vita. Un solo ex in campo questa sera: Jonathan Vidallè che ad Avellino giocò solo mezza stagione nel Campionato 2000-01: arrivato a gennaio giocò 11 partite segnando un gol ma evidentemente non ha lasciato un buon ricordo in quanto è stato fischiatissimo dai suoi ex tifosi al momento della sostituzione.
Per la Samb si è trattato del settimo “lunedi’ lavorativo?: due anni orsono la Colantuono-band vinse a Chieti, pareggiò a Pescara e perse proprio ad Avellino. Lo scorso anno la coppia Trillini-Vullo ottenne gli stessti punti: pareggio a Teramo, sconfitta col Crotone (in cui giocò per l’ ultima volta con la maglia rossoblu’ Zerbini) e vittoria contro il Lanciano (sotto la pioggia). Questa sera circa 6000 “pinguini? non hanno voluto perdere questo appuntamento. Un dato deve fare comunque riflettere: due anni orsono quando la partita con gli irpini si disputò la domenica pomeriggio affluirono al Riviera circa 2000 tifosi campani, questa sera solo 450, alla faccia degli incassi ! A proposito di quella partita, tutti si sono dimenticati che l’ addetto al campo Rubicini subi’ un grave infortunio alla gamba a causa del lancio di una bomba carta dalla Curva Sud. Vani sono stati i tentativi da parte dei suoi legali di ottenere un risarcimento poiché tutti gli interessati (Avellino calcio, Samb di Gaucci, Lega, Comune in quanto proprietario dello stadio ) hanno fatto orecchio da mercante. Invitiamo pertanto la nuova dirigenza che cosi’ bene si è comportata fino ad ora a cercare una soluzione: proprio in questi gesti si vedono le grandi società. Qualcuno se ne è comunque ricordato visto che sotto la Curva Sud oggi non è stato piazzato alcun raccattapalle facendo soltanto il gioco come detto di Cecere e dell’ Avellino intenti a guadagnare minuti preziosi per uscire indenni dal “Riviera?.
rr

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)