Pesante sconfitta della Tecno–Radio Azzurra Riviera delle Palme C/5 che, davanti al proprio pubblico, rimedia una brutta scoppola contro il fanalino di coda Osimo Stazione. Probabilmente, la troppa vaglia di stravincere la gara ha fatto un brutto scherzo a Grossi & C. che sono apparsi subito troppo nervosi, soprattutto dopo la prima marcatura osimana. Eppure una reazione efficace c’era stata, dato che i sambenedettesi prima accorciavano le distanze con Sgrilli, per poi portarsi in vantaggio, nel secondo tempo, con il capitano Grossi Leonardo. Dopo di che…notte fonda: una disattenzione difensiva costava il pareggio ai rosso-blu che poi, incredibilmente, nell’intento di riportarsi in vantaggio, subivano in contropiede l’uno-due finale che chiudeva la gara in favore dell’Osimo per 4-2.
Ora la situazione si fa pesante a livello di classifica: i rivieraschi si trovano in piena zona play-out e mentalmente tale situazione può farsi sentire, non essendo abituati a lottare nei bassi fondi della classifica. Che sarebbe stato un campionato difficile lo si sapeva, ma non fino a tal punto.
L’unica consolazione è il parziale recupero di alcuni infortunati, che in ogni modo sono bel lontani (giustamente) dalla forma ottimale. Ora un trittico da far paura: in due settimane i sambenedettesi incontreranno la prima (Vigor Fabriano, sabato prossimo) e la seconda della classe. In più vi sono i quarti di Coppa Italia, contro un rilanciato Grottammare. Insomma…c’è da rimboccarsi le maniche…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)