SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è fatto attendere molto ma alla fine il ‘generale’ inverno è arrivato con il suo carico di freddo, vento e pioggia. Da ieri sera si è abbattuta, infatti, su San Benedetto un’ondata di maltempo destinata a imperversare per diverse ore nella nostra città.
L’avanzata delle correnti artiche sull’Italia ha portato un brusco e repentino abbassamento delle temperature, particolarmente avvertito nella nostra zona. Già nel corso della giornata di ieri, sulla Riviera delle Palme la colonnina di mercurio è scesa dai 16° del primo pomeriggio ai 10 delle ore 23. Le minime della prossima notte potrebbero toccare i 5-6°.
L’ondata di freddo colpirà con particolare intensità l’entroterra marchigiano: dalla serata sono previste possibili nevicate intorno ai 500-600 m. Domani la quota neve potrebbe abbassarsi addirittura fino ai 300 metri.
Con il passare delle ore la situazione è peggiorata a causa di fortissime folate di vento, che potrebbero causare in queste ore delle mareggiate.
Stando alle previsioni meteo, per le prossime ore non sono attesi miglioramenti, salvo una lieve attenuazione dei fenomeni dal tardo pomeriggio di domani. Qualora la pioggia non dovesse cessare, il match clou Samb-Avellino sarebbe seriamente a rischio. Le precipitazioni continue delle ultime 15 ore hanno già messo a dura prova lo stadio ‘Riviera delle Palme’. L’auspicata attenuazione delle piogge dal pomeriggio di domani dovrebbe scongiurare l’ipotesi del rinvio ma, certo, le squadre in campo troveranno un terreno di gioco molto ‘pesante’.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 360 volte, 1 oggi)