GROTTAMMARE – Un’analisi approfondita di ciò che il narcisismo rappresenta oggi per l’uomo e per la società intera. E’ questo lo spunto da cui partirà la conferenza a cui parteciperanno Franco Lolli, psicanalista, Renato Novelli, sociologo e Lucilio Santoni. L’evento, curato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Grottammare in collaborazione con l’associazione culturale M.A.M.A, vuole essere un’originale occasione di confronto culturale, sociale e storico sul tema del narcisismo “visto come elemento generatore di d’arte nella sua ac-cezione positiva e contemporaneamente spinta verso la morte”, come ha avuto modo di sottolineare durante la conferenza stampa di presentazione della conferenza stampa l’Assessore alla Cultura di Grottammare, Enrico Piergallini.
Sarà Ivana Manni, presidente dell’associazione culturale M.A.M.A ad introdurre, dopo la conferenza, la mostra dell’artista Marco Fulvi. Si tratta di 13 autoritratti realizzati tra il 1973 e il 2004 dipinti con tecniche miste (pastello, ad olio, ad acquerello e a tempera all’uovo su tavola), secondo le rigorose e tradizionali metodologie trecentesche. “Non si tratta di un’autodivinazione, sottolinea l’artista, bensì di una provocazione-invito all’analisi e autoanalisi.” Marco Fulvi, con occhio benevole ma altrettanto ironico, pare interrogare, ed interrogarsi, su quanta opportuna dose di narcisismo sia insita su di noi.
La mostra resterà aperta presso la Sala Kursaal di Grottammare tutti i giorni fino al 21 novembre dalle 18.00 alle 20.00, lunedì escluso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 278 volte, 1 oggi)