SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I consiglieri comunali, unanimi, firmano la mozione sulle linee guida sulla sanità. Una dimostrazione di serietà su temi, come la salute pubblica, che non hanno colore politico. “Una risposta al Sindaco – dichiara Franceschini – che ha accusato, in primo luogo l’opposizione, ma anche i consiglieri che lo sostengono, di non sviluppare progetti per la città e proposte concrete. Martinelli ha sempre dichiarato di non prendere in considerazione i partiti e il Consiglio comunale, ma ora che, unanimi, presentiamo questa mozione, non potrà ignorarla. Al contempo è anche una risposta a Donati, il quale ha rivendicato la sua autonomia?.
Nella mozione si chiede il potenziamento, lo sviluppo e l’adeguamento tecnologico della radiologia e di tutta l’area del DEA (Dipartimento di emergenza e accettazione), comprendente il pronto soccorso, l’accettazione, la rianimazione e l’UTIC, posizionando l’area in un unico piano. Si chiede l’organizzazione della medicina d’urgenza; lo sviluppo della chirurgia d’urgenza e dell’ortopedia; il potenziamento della cardiologia sulla base del progetto regionale che attiene ai profili di assistenza e reti cliniche “infarto miocardio acuto e rete cardiologia?; lo sviluppo del recupero e riabilitazione funzionale; l’adeguamento numerico e professionale, alla luce delle leggi regionali vigenti, degli organici tecnici e clinico sanitari; e, infine, l’aumento dei posti letto.
I consiglieri comunali ritengono che questi interventi non siano più rinviabili per il nostro ospedale, una realtà importantissima per la città ma che ha un ruolo determinante per l’intera zona territoriale, che è la più densamente popolata tra Ancona e Pescara. La carenza d’investimenti, in questo settore, procura un’inadeguata e insufficiente risposta che si traduce in morti evitabili ed in un numero sempre più elevato di trasferimenti presso altri ospedali. Inoltre, l’ospedale “Madonna del soccorso? non è più in grado di garantire i servizi e gli interventi che un moderno DEA dovrebbe avere.
“Ho ricevuto garanzia dal Presidente del Consiglio – annuncia Gabriele Franceschini – che la mozione sarà discussa al prossimo Consiglio comunale (in previsione, con buone possibilità, il 17 novembre, ndr). Vedremo cosa, Giunta e Sindaco, risponderanno. Anche i consiglieri regionali e provinciali devono prendere atto che, il Consiglio comunale di San Benedetto del Tronto, all’unanimità, in rappresentanza quindi di tutti i cittadini, abbiamo queste necessità sul tema della sanità?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 444 volte, 1 oggi)