SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella giornata di domani la Samb riprenderà gli allenamenti. Il posticipo di lunedì prossimo tra Samb e Avellino, infatti, ha consigliato lo staff tecnico rossoblù di posticipare la ripresa degli allenamenti di un giorno; la stessa cosa è stata decisa ad Avellino.
La settimana rossoblù vivrà soprattutto in funzione dell’eventuale recupero di Amodio, giocatore fondamentale in questo avvio di stagione che però ha dei problemi muscolari, che si spera riesca a smaltire completamente entro lunedì prossimo.
In città, comunque, non si parla d’altro: nei bar, nei luoghi di ritrovo e di lavoro l’argomento Samb è continuamente all’ordine del giorno, e la doppia sfida contro Avellino (in casa), e Napoli (al San Paolo) è attesissima. Importante sarà, contro i “lupi dell’Irpinia?, riempire completamente tutti i settori dello stadio: ed è probabile che in questi giorni la macchina organizzativa della tifoseria rossoblù si mobiliterà per portare al “Riviera? il massimo numero di spettatori.
Da Avellino (ma anche dal nord Italia) si muoveranno in almeno mille per sostenere la capolista in uno scontro che si prevede caldissimo sul fronte del sano tifo sportivo. Qualche tifoso pensa che possa essere controproducente caricare di tensione i giovani giocatori della Samb: è vero che l’obiettivo dichiarato non può che essere quello della salvezza, ma la partita che aspetta i rossoblù è di quelle che possono dare la svolta ad un’intero campionato. Insomma, giovani e pieni di entusiasmo, devono anche essere capaci di smaltire la pressione (positiva) di una piazza calda come quella di San Benedetto.
L’ANGOLO “ROSA?. Domenica scorsa abbiamo pensato di avvicinare anche la signora Anita Mastellarini, moglie del presidente Umberto, che era presente nella sala stampa. “È una grande soddisfazione vedere il proprio marito così soddisfatto – ha dichiarato la signora Mastellarini in riferimento alla scena di giubilo che aveva riguardato il presidente al termine di Samb-Teramo – Vedo mio marito e mio figlio contenti e ripagati dei sacrifici che hanno fatto e di conseguenza ne sono felice anche io. La loro passione trascina anche me e mia figlia che veniamo con entusiasmo a vedere la partita, e sicuramente con notevole ottimismo.?
GIUDICE SPORTIVO – Multa di 800 euro per lancio di due petardi di notevole potenza da qualificare ordigni potenzialmente offensivi di incolumità personali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 442 volte, 1 oggi)