SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore ai trasporti della provincia di Ascoli Piceno, Ubaldo Maroni, si è recato oggi presso l’ufficio del vice sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti, in compagnia del dirigente del settore, il dott. De Angelis. Durante l’incontro, completamente informale, si è discusso di viabilità e soprattutto del tratto ferroviario Ascoli-San Benedetto, anche in relazione all’esigenza di fare, nel punto di intersecazione con la ss16, un sottopassaggio.
“Sono stati stanziati – dichiara l’assessore Maroni – 11.000.000 di euro per elettrificare il tratto ferroviario che interessa San Benedetto e Ascoli, il primo passo verso la realizzazione del progetto definitivo della metropolitana di superficie, importantissima per la valorizzazione del territorio. L’incontro con il vice sindaco Piunti riguarda più da vicino la creazione del sottopassaggio a Porto d’Ascoli. San Benedetto è l’unica città in provincia che ha, sulla strada statale, un passaggio a livello, ed è giunto il momento di lavorare insieme per cambiare questa situazione?. E’ previsto, a breve, su questo tema, un’incontro tra le due Giunte, quella comunale e quella provinciale.
Pasqualino Piunti ha anche espresso solidarietà alla Provincia, contro l’ipotesi, espressa da Trenitalia, di sopprimere la corsa Civitanova-Ascoli: “Dopo aver tolto la fermata dell’Eurostar a San Benedetto, vogliono privarci di un altro importantissimo treno, utilissimo a lavoratori pendolari e studenti?. L’assessore Maroni aggiunge: “Ci siamo battuti e ci batteremo contro la penalizzazione, che sta operando Trenitalia, delle stazioni di San Benedetto e Porto San Giorgio. Anche la provincia di Teramo ha offerto il suo appoggio, poiché la stazione della vostra città serve anche la zona più a nord della provincia abruzzese. Abbiamo incontrato l’amministratore delegato di Trenitalia Moretti e espresso le nostre idee.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 541 volte, 1 oggi)