SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Scandagliamo nuovamente i numeri del tifo, stavolta quelli relativi alla nona giornata. Prevale ancora il girone B che pure appare in controtendenza rispetto alle precedenti giornate: i 19.631 spettatori in totale – al solito il dato del San Paolo di Napoli (ieri i 27.884 dell’insolito derby col Benevento erano pochi se confrontati ai 47.204 di media nel computo delle precedenti quattro partite casalinghe, ma se i partenopei “girano? tornerà anche l’urlo dei 50.000…) viene tenuto fuori dalle nostre statistiche – a dar vita ad una media pari a 2.453 unità, sono il secondo dato più basso da inizio campionato (il primo si è verificato in occasione del sesto turno: 2.234 di media).
Il popolo della Samb è, dopo quello napoletano, il pubblico più numeroso della giornata con 4.769 presenze ufficiali (4.268 la media dopo i cinque incontri disputati al Riviera) e se anche avremmo potuto aspettarci almeno un migliaio in più di sostenitori rossoblu sui gradoni del delle Palme, è altrettanto vero che il numero riesce lo stesso ad emergere con forza sulle restanti presenze negli stadi del girone B. 4.701 per Avellino-Padova, 3.912 a Foggia (anche in questo caso il calo di pubblico è notevole se paragonato al trand dello Zaccheria; come a dire che se non arrivano i risultati la gente non va allo stadio), 2.170 a Martinafranca, 1.474 a Giulianova, 1.300 a Chieti, 851 a Pesaro, 454 a Cittadella (i veneti hanno saputo mantenere una media “spaventosa?…al contrario: 510 in cinque gare!).
Immancabili dati da categoria inferiore nell’altro girone, dove per la solita “par condicio tifosa? depenniamo il dato più elevato – è quello della capolista Cremonese che ieri pomeriggio ha “riempito? lo Zini con 3.171 spettatori. 2.348 a Frosinone, 2.274 a Pavia, 2.020 a Pistoia, 1.761 a Como, 1.599 a Busto Arsizio, 1.216 a Lucca, 640 ad Acireale (pare avergli fatto male alla città etnea il cambio di girone) e addirittura 290 a Lumezzane. Un totale insomma di 12.112 spettatori ed una media (davvero misera), negli otto stadi della divisione occidentale (Zini escluso), di 1.514 unità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 233 volte, 1 oggi)