Dal 1° al 14 novembre Perugia ospita nella Sala della Cannoniera della Rocca Paolina un’esposizione delle opere dell’artista marchigiano Nazareno Luciani dal titolo, “Dohoc. Arte a denominazione d’origine controllata?. La mostra, che ha il patrocinio dell’Ufficio Cultura del Comune di Perugia, è la prima iniziativa promossa dalla rivista mensile “fuaié?.
La naturalezza caratterizza l’approccio all’arte di Nazareno Luciani. Opere che conquistano lo sguardo per un imprevisto intervento cromatico, per l’intensità tonale raggiunta da certi brani pittorici. Dominate dal rapporto forma–colore, le composizioni dell’artista si risolvono in instabili equilibri che diventano eloquenti attraverso l’espressività materica. Questo interesse rivolto alla materia, all’efficacia di certi accostamenti inaspettati, qualifica il lavoro di Luciani nell’ambito dell’Arte Informale. Stupisce lo spontaneo comporsi della superficie, quella liquidità indistinta che, pur nella fattura artigianale, si dichiara terreno mentale.
In questa produzione, infatti, l’artista diventa il tramite fra una dimensione personale, dovuta a una propria fonte d’ispirazione, e la realtà. Dal 2002 è affiorato nelle sue opere “Oho?, un suono elementare, quasi di stupore, che identifica un’entità che sembra provenire da un universo onirico e che, solo per rendersi comprensibile, si presenta sotto forma animale.
“Oho è la lente attraverso cui Luciani vede il mondo, è allo stesso tempo oggetto e soggetto delle sue opere, è colui che toglie l’inibizione e diventa protagonista della creazione, il filo rosso, la chiave di lettura? (Stefano Verri: Segno, forma, riduzione 2002). In tal modo l’opera pittorica, nella sua connotazione estetica, viene a caricarsi di riferimenti narrativi. Nella ‘messa in forma’ costituita dal dipinto l’artista proietta una realtà alternativa, il mondo di Oho, stimolando l’immaginazione dello spettatore. Seguendo i suggerimenti forniti dai titoli si è sollecitati a rintracciare l’immagine di questo animaletto, sempre presente, impegnato in una sorta di viaggio.
Un procedimento che deriva da un approccio ludico all’esistenza, un’intenzione messa in evidenza dallo stesso Luciani quando scrive: “Sono nato in casa nella perfezione e nella quantità il 5 marzo 1952. Ho attraversato il paradiso rendendomi conto dell’importanza del gioco e della fierezza del bene?. Da tale atteggiamento, profondamente radicato nell’uomo, nascono le proprie opere che, compiute in un gesto rapido, improvviso nel suo determinarsi, risultano pervase da un profondo e delicato lirismo. Questa natura poetica ha da sempre contraddistinto l’arte di Luciani sin dai suoi inizi, da autodidatta, nel 1978. “Il lavoro non vuol mai significare solo ciò che è, e l’apparente semplicità addirittura spesso infantile nasconde un’ansia di produrre significati universali, non risolta all’interno di un meccanismo simbolico e neppure metaforico, ma tenuto compresso entro le griglie di un’impercettibile atmosfera? (Antonella Micaletti Apparente distrazione 1997).
L’artista: Nazzareno Luciani.Dedicatosi unicamente all’attività artistica nel 1987 l’artista, nativo di San Benedetto del Tronto, ha privilegiato la grafica e la scultura, nell’accezione più allargata e sperimentale che può essere attribuita a tali tecniche, aprendo uno studio a Monteprandone (Ascoli Piceno) nel 1992. Un lavoro continuo, motivato, che lo ha portato all’attuale preferenza nell’utilizzo di smalti e acrilici su carta. Alla figura di Oho sono state dedicate le sue ultime personali: Magic Oho and C, Palazzo Parissi, Monteprandone, 2002; Cards, Spazio Einaudi, San Benedetto del Tronto, 2002; Il sogno informale, Studio Arte Fuori Centro, Roma, 2003; Mascohot, Bookshop Alinari, Milano, 2004.
Cristina Petrelli

LA MOSTRA: “DOHOC. Arte a denominazione d’origine controllata?Personale di Nazareno Luciani
Perugia, Rocca Paolina
Sala della Cannoniera
www.nazarenoluciani.it
Dall’1 al 14 novembre
Orario: festivi e prefestivi: 10:00 – 13:00 / 15:00 – 20:00 feriali: 15:00 – 20:00

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 332 volte, 1 oggi)