ANCONA – L’ipertensione è una malattia subdola e molto diffusa, interessa il 25% degli italiani, solo metà ne è consapevole e solo 1/3 si cura bene. Primo passaggio: un’accurata misurazione della pressione che si può fare presso le 500 farmacie sparse sul territorio marchigiano. Dal 13 al 20 novembre sarà gratuita e si avrà una particolare collaborazione degli stessi farmacisti, per qualsiasi chiarimento e consiglio. Nell’occasione verrà anche distribuito un opuscolo divulgativo, che reca una serie di informazioni e anche un test di autodiagnosi sulle disfunzioni erettili. La campagna di informazione è stata presentata nel corso di una conferenza stampa dall’assessore Augusto Melappioni e Gian Paolo Zecchini, presidente di Ferderfarma Marche, la struttura che ha ideato il Progetto.
L’assessore ha sottolineato che la campagna rientra nella politica regionale di una sempre maggiore consapevolezza del cittadino sulla propria salute, utilizzando la capillarità della diffusione delle farmacie che così si pongono come strutture di servizio per sensibilizzare e orientare ad un percorso di approfondimento diagnostico.
Melappioni ha ricordato che l’importante, anche nell’ipertensione, è la prevenzione, visto che, in molti casi, si può evitare o risolvere, cambiando i propri stili di vita, smettendo di fumare, inserendo l’attività motoria e una dieta equilibrata.
Il presidente di Federfarma ha ricordato che l’idea nasce dalla considerazione che sono circa 50 mila i contatti giornalieri per la misurazione della pressione che avvengono nelle farmacie, che già ora rappresentano il primo approccio dell’iperteso con la sua malattia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)