Regione e sindacato dei farmacisti hanno firmato un’intesa per facilitare il reperimento dei farmaci cosiddetti “salvavita?. I farmaci, infatti, che fino ad ora erano distribuiti solo dalle strutture sanitarie (ospedali, distretti), saranno in distribuzione nelle farmacie.
Verranno così evitati disagi per i pazienti, spesso costretti a fare molta strada per entrare in possesso dei farmaci. Questi sono gratuiti, continueranno ad esserlo e il nuovo servizio non comporta nessun costo aggiuntivo per il paziente.
L’iniziativa è stata resa nota a margine della conferenza stampa di oggi sulla campagna “Ipertensione e sessualità?.
Sono circa 100 mila i marchigiani che utilizzano questi farmaci particolari, che servono a curare malattie tumorali, la sclerosi multipla, il virus HIV… Si tratta di 108 farmaci, circa il 10% di quelli che vengono distribuiti e che hanno un alto costo, che è a totale carico della Regione.
“Un’agevolazione – ha detto l’assessore Augusto Melappioni – per i pazienti e resa possibile dalla collaborazione delle farmacie, che fanno solo da tramite con la distribuzione. Gli interessati dovranno rivolgersi alla loro farmacia di fiducia, segnalare che hanno bisogno di quel farmaco, dopodiché si mette in moto un meccanismo per cui questo sarà sempre disponibile presso la farmacia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)