SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sereno Davide Ballardini all’ingresso in sala stampa in seguito al secondo successo interno proprio nella partita con i vicini rivali del Teramo. Sorriso trattenuto ma il tecnico ha voglia di raccontare l’impresa dei suoi ragazzi.
“E’ stata una gara difficile. Il campo pesante e le qualità degli abruzzesi ci hanno fatto sbagliare più del solito. Il Teramo è apparso squadra ordinata con bravi giocatori che ha tenuto discretamente il campo gestendo meglio la palla nel corso del primo tempo. Infatti noi siamo stati poco aggressivi, abbiamo pensato di più a difendere riuscendoci anche bene. Nella ripresa abbiamo alzato il ritmo ed ecco giungere il gol che ci ha sbloccato”.
Le lodi del tecnico rossoblù sono rivolte a tutti i ragazzi in particolare a due di loro: “La forza di questa squadra non si basa solo su qualità tecniche. Possiedono qualità morali non indifferenti che permettono di ottenere ottimi risultati. È un gruppo sano, rispettoso e umile. Vidallè è arrivato e non stava bene fisicamente. Si è impegnato ogni giorno e questo suo lavorare impegno lo sta ripagando ora. Taccucci si è guadagnato la fiducia del sottoscritto partendo dalla panchina. Ha avuto la costanza di allenarsi, di incitare la squadra comportandosi bene con i compagni”.
Con una Samb terza in classifica, c’è chi azzarda pronostici. “Non la guardo. Ora penso solo all’Avellino. Torneremo ad allenarci mercoledì”. L’ultima battuta è rivolta ai supporter, che lo avevano acclamato a fine gara: “Mi scuso con loro. Sono stato chiamato dalla società e sono uscito subito dal terreno di gioco senza andarli a salutare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 406 volte, 1 oggi)