GROTTAMMARE – Il rapporto tra i comun i italiani (raggruppati nell’Associazione Nazionale Comuni Italiani – ANCI) si incontreranno da domani a Genova. Quest’anno i comnuni d’Italia discuteranno sicuramente delle novità che stanno interessando il rapporto tra enti locali e Stato Centrale (Riforma Costituzionale in senso federalista, taglio delle spese e blocco dell’aumento delle tasse locali fino al 2006).
“Si tratta – sottolinea il sindaco – di un’occasione importante che cade in un momento in cui i Comuni, tramite l’ANCI, sono alle prese con un serrato confronto con il Governo sul fronte della Legge Finanziaria e della Riforma Costituzionale. Già la tematica posta nel programma dell’Assemblea di Genova “Nei Comuni il Paese reale? evidenzia l’importanza del ruolo assunto dagli Enti Locali con il processo di federalizzazione istituzionale in atto, che ha portato i Comuni ad essere protagonisti paritari nella politica nazionale. L’auspicio – conclude Merli – è che gli interventi dei più alti vertici istituzionali (il vice presidente del consiglio Gianfranco Fini, il Ministro degli Affari Regionali Enrico La Loggia e il Presidente del Senato Marcello Pera) possano dare indicazioni di un cambiamento in corsa della finanziaria che così come è stata strutturata penalizza per l’ennesima volta gli Enti Locali e ne diminuisce fortementele possibilità di intervento soprattutto nell’ambito sociale.?
L’importante incontro coincide quest’anno con la XIII° Assemblea Congressuale che, con il rinnovo degli organi, dovrà delineare il nuovo assetto dell’Associazione per i prossimi cinque anni, il suo ruolo e la sua crescita sempre più capillare sul territorio per meglio tutelare e difendere i Comuni piccoli, medi e grandi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)