SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Governo ha posticipato ogni decisione sull’aumento dei canoni demaniali del 300% al prossimo 15 dicembre: i “bagnini? hanno tirato un sospiro di sollievo perché inizialmente tale decisione doveva essere presa entro il 31 di ottobre. Ma la battaglia è stata solo rimandata e Giuseppe Ricci, presidente della F.I.BA Confesercenti Marche, rilancia i punti della sua lotta: applicazione della legge 494/93, che garantirebbe l’applicazione dei giusti canoni demaniali in tutte le regioni italiane (adesso viene applicata soltanto nelle Marche e nella Liguria). Per leggere l’intervento dettagliato di Ricci, clicca qui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 460 volte, 1 oggi)