Benevento-Avellino 1-1: In casa sannita continua il silenzio stampa. Il presidente Spatola ha parlato di una “Era una gara che bisognava vincere, considerate tutte le opportunità che sono state costruite, ma non siamo stati premiati. Il gol di Molino era regolare.? Si concede anche il direttore sportivo Sergio: “Nella clamorosa occasione mancata, Mastrolilli pensava di essere in fuorigioco. Purtroppo non è stato pronto a colpire la sfera, altrimenti ora staremo a parlare di una vittoria del Benevento. L’importante è che la squadra ha saputo reagire e che Molino ha trovato il primo gol stagionale, proprio contro la capolista.? Sereno Cuccureddu, trainer dei lupi: “Il pareggio ci soddisfa. Non è il caso di drammatizzare, anche se siamo al terzo consecutivo. Un plauso va ai ragazzi, che hanno saputo lottare. Dovevamo fare qualcosa in più degli altri, ma non ci siamo riusciti, basti pensare al fatto che sono stato obbligato a due sostituzioni forzate. Questo è un campionato strano e tutto diventa difficile, con qualsiasi squadra. L’espulsione di Puleo non l’accetto: il capitano deve dare l’esempio. Sono gesti che vanno condannati. Non è da professionisti.?

Cittadella-Vis Pesaro 2-1: Sprizza gioia da tutti i pori Maran, tecnico dei veneti: “Sono contento. Dopo tante amarezze, con cinque sconfitte, è giunta l’agognata vittoria. Anche se il gol che ha tolto le castagne dal fuoco è giunto solo su autorete.? Non si abbandona allo sconforto Piccioni, sulla panchina dei biancorossi: “Abbiamo compiuto un mezzo passo indietro rispetto a domenica scorsa. Ma non drammatizzo…?

Fermana-Rimini 0-1: Non le manda a dire Cari, allenatore dei marchigiani: “La squadra mi è piaciuta per oltre un’ora. Poi, incassato il gol, non abbiamo avuto la necessaria reazione. E questo mi dà un po’ da pensare. Peccato, perché se è vero, come è vero, che il Rimini non ha rubato nulla, noi recriminiamo per un rigore non concesso a nostro favore, forse più netto di quello che ha deciso il match ? Per gli adriatici parla il capitano D’Angelo: “Vittoria meritata ed abbastanza netta, al termine di una gara bella e vibrante. La Fermana? Quello che sapevamo. E’ una buona squadra, giovane, ma vulnerabile nelle ripartenze, soprattutto sulle fasce. Ci siamo preparati in tal senso e penso che Ricchiuti e Floccari siano stati decisivi.?

Lanciano-Martina 2-1: A muso duro Pellegrino, alla guida degli abruzzesi: “Io dico soltanto che questa squadra merita rispetto. Non mi interessa di essere in testa alla classifica, io mi preoccupo soprattutto di correggere i nostri difetti. Per continuare a migliorare.? Per gli ionici si concede solo il team manager Pellegrini: “Nel primo tempo il Lanciano a dominato. Nella seconda frazione, però, abbiamo reagito bene, ottenendo anche al pari. Sull’episodio del rigore, a me dalla tribuna me sembrava netto, ma negli spogliatoi miei giocatori erano di parere diverso.?

Napoli-Chieti 1-2: Affranto Ventura, sulla panchina dei partenopei: “Abbiamo giocato male. E abbiamo perso meritatamente. Rispetto alle altre gare abbiamo compiuto un grosso passo indietro. Abbiamo commesso un’infinità di errori. Così tanti che è quasi superfluo commentarli. Siamo mancati sia sotto l’aspetto mentale, sia sotto quello della personalità, sia della rabbia agonistica. E forse ci è mancata anche un po’ di umiltà. Andremo in ritiro per stare insieme e capirci. Chiedo scusa ai tifosi. A Donati rivolgo i miei complimenti, ma poteva risparmiarsi certe affermazioni. È una questione di rispetto ed educazione.? Entusiasta Donati, coach dei teatini: “Eravamo venuti a Napoli per vincere e ci siamo riusciti. Siamo stati perfetti. Non abbiamo mai sofferto. Soltanto l’arbitro ha rischiato di rovinarci la giornata negli ultimi quindici minuti: avesse potuto, avrebbe fatto pareggiare gli azzurri. Il Napoli mi ha fatto meno paura che il Teramo domenica. Dedico la vittoria al presidente, che ha creduto nei giovani e in questo progetto.?

Sora-Foggia 0-0: Un pizzico di rammarico nelle dichiarazioni di Capuano, responsabile tecnico dei laziali: “Contro un’ottima squadra siamo riusciti a costruire sette palle gol. Questo è un punto importante, anche se avremmo potuto ottenere di più se fossimo riusciti a sfruttare qualcuna delle quattro clamorose occasioni costruite, come quella capitata a Magliocco nel finale.? Satanelli in silenzio stampa.

Teramo-Giulianova 0-0: Sospese tra la soddisfazione e la delusione le parole di Foschi, mister dei diavoli: “Devo dire un ‘bravo’ ai miei ragazzi. Avete visto tutti la partita. Credo che ci sia poco da commentare. In campo si è vista una sola squadra, abbiamo colpito tre legni, che potevano conferire alla gara un’impronta ben diversa. Purtroppo, invece, stiamo commentando un pareggio che ci attribuisce un solo punto in classifica.? Analisi lucida quella di Gentilini, trainer dei giuliesi: “Abbiamo cominciato discretamente, ma con parecchie difficoltà nelle ripartenze. Nei primi quarantacinque minuti abbiamo rischiato di subite gol, ma nella ripresa siamo cresciuti e abbiamo giocato bene. Non era facile fare risultato qui a Teramo, in un derby delicatissimo, vista la posizione di classifica di entrambe le formazioni. Pertanto questo è un punto pesante.?

Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 463 volte, 1 oggi)