La Polizia di San Benedetto ha arrestato, dopo alcune settimane di indagini, due pregiudicati, Karim Hajri, algerino e Fathi Elhmidi, tunisino.
Spacciavano droga incontrando i tossicodipendenti in diverse case disabitate della città. Alla vista degli agenti, giovedì sera, i due extracomunitari hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati e perquisiti. Indosso avevano dosi di stupefacente e denaro.
In via dei Mille a Porto d’Ascoli, dove abitavano, la Polizia ha rinvenuto poi 6 grammi di eroina ed hashish in bustine pronte per essere cedute, 600 euro in banconote di diverso taglio e 5 telefonini sicuramente rubati.
I cittadini nordafricani arrestati avevano usato, nella loro lunga attività di criminali, diversi nomi falsi ed erano nel nostro Paese clandestinamente. In Commissariato gli investigatori sono risaliti alle loro vere identità ed hanno ricostruito il loro curriculum costituito da precedenti per droga e furto.
Ora Hajri ed Elhmidi, imputati dei reati di “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio ed inosservanza delle leggi sul soggiorno in Italia?, sono rinchiusi nel Supercarcere di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)