ACQUAVIVA- Ricordate quando andare a cena fuori era uno svago alla portata di tutti? Quando a cuor leggero si poteva decidere di mangiare al ristorante con tutta la famiglia? Tempi lontani se si pensa al forte aumento dei prezzi causato dall’introduzione della moneta unica europea ed all’incontrollato e apparentemente ingestibile aumento dei prezzi da parte dei ristoratori.
Una tendenza, quella dell’esponenziale crescita del costo della vita, alla quale non tutti si rassegnano. In un momento nel quale sembra che il guadagno sul singolo cliente valga più del cliente stesso, c’è chi canta fuori dal coro e cerca strategie promozionali alternative.
L’Hotel Duca degli Acquaviva da 9 mesi ha avviato una politica che si muove in una direzione del tutto opposta rispetto alla tendenza del mercato, lanciando menu a prezzi stracciati a partire da 5 e 10 euro.
Un politica decisamente premiata, se si pensa alle 40000 presenze registrate tra luglio e agosto ed alle 2000-2500 presenze medie a settimana, garantite da un flusso di comunicazione al quale è bastato il semplice passa parola.
Il contenimento dei prezzi, oltre che i clienti, ha colpito il Codacons, che nella persona del Presidente marchigiano Corrado Canafoglia, loda l’iniziativa dell’Hotel e gli conferisce il patrocinio dell’associazione, invitando altre aziende a seguire l’esempio del Duca degli Acquaviva.
Un’iniziativa che fa però anche discutere quella del Duca e che insospettisce i più maliziosi. Come mantenere prezzi così bassi a fronte di una buona qualità delle pietanze?
Il segreto del successo dell’Hotel lo abbiamo chiesto ad uno dei proprietari, Loris Tanzi: “Il segreto è l’impegno costante di tutti quelli che lavorano con noi, un impegno che inizia con la ricerca dei prezzi che permettono il miglior rapporto costo-qualità dei cibi e che spesso termina con il servizio ai tavoli. Non è raro vedere noi proprietari improvvisarci camerieri! “
Un impegno dunque tutto al servizio della gente, che punta alla fidelizzazione del cliente e che è tuttora alla ricerca di nuovi spunti. La recente proposta dell’Hotel Duca degli Acquaviva è la presentazione dei Menu Sposi, con prezzi bloccati per tre anni e sconti fino al 40% sui prezzi di mercato.
Le vulcaniche iniziative di Loris Tanzi, Maurizio Accorsi, Roberto Pironato, Giovanni Neroni e Leandro Gambini, titolari dell’Hotel Duca degli Acquaviva, speriamo continuino a sorprenderci e a dare al mercato della ristorazione la spinta necessaria affinchè mangiare fuori torni ad essere un “lusso” alla portata di tutti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 665 volte, 1 oggi)