SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora qualche mese e Viale Moretti cambierà aspetto. Via i cari oleandri (un addio che ha fatto storcere il naso a molti), saranno le collaudate palme la nuova scenografia dell’amato ‘corso’ di San Benedetto. La scelta dell’Amministrazione comunale sembra ormai presa, eppure qualcuno non si è rassegnato: è il signor Roberto Savelli, commerciante che da anni ha un’attività situata proprio nel bel mezzo del centralissimo viale.
Con l’avvio dei lavori di riqualificazione della zona, il signor Savelli ha pensato di proporre una raccolta di firme per scegliere tra tre opzioni per le nuove piante da posizionare lungo Viale Moretti: i vecchi oleandri, le collaudate palme (meglio note come Washington) e l’esotico cocos; tre scenari diversi, adeguatamente documentati dallo stesso Savelli in tre efficaci riprodruzioni fotografiche (da noi riportate nella fotogallery).
“Finora ho raccolto 350 firme circa” spiega Savelli. “Solo sei persone hanno sottoscritto la scelta delle palme, mentre tutti gli altri hanno preferito in parti uguali le altre due opzioni”. Insomma, il sondaggio effettuato dal commerciante boccia sonoramente l’intervento dell’Amministrazione.
“La mia iniziativa non c’entra nulla con la politica – precisa Savelli – è solo un modo per coinvolgere e stimolare la partecipazione della cittadinanza ad una scelta così importante”. Proposito lodevole che la nostra redazione ha raccolto con piacere. Ora la palla passa ai lettori: quale è la pianta giusta per abbellire il nuovo Viale Moretti? Date uno sguardo alle foto e giudicate.
C’è da dire che nelle decisioni dell’Amministrazione Comunale, probabilmente, nel prossimo futuro anche gli oleandri compresi tra i monumenti di Kostabi e Nespolo dovrebbero essere sostituiti da palme washingtoniane.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 928 volte, 1 oggi)