MONTEPRANDONE – L’ottava giornata del campionato di Eccellenza propone il big match CentobuchiMaceratese, una sfida molto attesa, che può sancire o la definitiva fuga della squadra ospite allenata da Nocera o il quasi aggancio al vertice dei ragazzi di mister Marocchi.
Proprio il tecnico Marocchi nel commentare la partita di Jesi si è detto moderatamente soddisfatto del risultato, ma “si poteva fare di più perché abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità, anche se l’espulsione nel primo tempo di De Amicis, il nostro giocatore più rappresentativo, ha rovinato un po’ i nostri piani. Comunque accettiamo il punto con soddisfazione anche perché di fronte avevamo una squadra forte che si è dimostrata tale e che ci teneva a riscattare la sconfitta nel turno precedente. Ci siamo difesi bene e ancora una volta abbiamo terminato la partita con la nostra porta imbattuta?. A tal riguardo è interessante notare come l’imbattibilità di Scaramucci sia salita a 450 minuti.
Sabato quindi la squadra locale cercherà di fermare la scia vincente della Maceratese sfruttando il fattore campo per portare a un solo punto il distacco dalla capolista. Si prevede il pubblico delle grandi occasioni, da Macerata sono previsti circa un centinaio di tifosi, e questo ha messo in allarme le forze dell’ordine che predisporranno un accurato servizio d’ordine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)