ANCONA – Il nuovo Piano triennale per il periodo 2004-2006 inizia il suo iter: oggi l’approvazione in giunta, quindi sarà discusso in Consiglio regionale.
“E’ un importante atto di programmazione – afferma l’assessore all’Ambiente Marco Amagliani – che ci consente di fare il punto sulla politica di reperimento di nuove aree di interesse naturalistico per continuare il percorso di crescita nella tutela e valorizzazione del territorio con l’istituzione di nuovi parchi e riserve naturali.?
Nel Piano vengono confermate le priorità di Valleremita, Alpe della Luna, Monte Cucco, Foce del Metauro, Monte Catria e Roti-Acqua dell’Olmo-Canfaito, alcune già presenti nel precedente Piano, altre di nuova segnalazione.
L’area di Roti, nel comune di Matelica, è stata inserita nel Piano su proposta dell’assessore Amagliani e rappresenta un sito di particolare valore dal punto di vista ambientale, ma anche storico e culturale, per la presenza del monastero benedettino, ed è già di proprietà della Regione Marche e sotto la tutela del Corpo Forestale dello Stato.
Quanto alle risorse finanziarie Amagliani precisa che in sede di assestamento di bilancio verranno reperite nuove risorse, necessarie per dar vita a queste realtà.
Per quanto riguarda, invece, le riserve naturali della Sentina e della Foce del Metauro, la legge finanziaria regionale stabilisce di destinare complessivamente 413 mila euro, da ripartire in parti uguali.
Amagliani ricorda che la gestione per la Riserva naturale di Ripa Bianca di Jesi è stata affidata, nei giorni scorsi, al WWF, mentre per la Sentina si sta concludendo l’iter per la sua istituzione definitiva: “Contiamo – ha detto – di approvare la delibera di giunta e di trasmetterla al Consiglio nel giro di una decina di giorni.?
Queste le aree protette beneficiarie dei contributi regionali:
1) Parco naturale regionale del Conero;
2) Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi;
3) Parco naturale regionale del Monte San Bartolo;
4) Parco naturale regionale del Sasso Simone e Simoncello;
5) Riserva naturale statale dell’Abbadia di Fiastra;
6) Riserva naturale statale della Montagna di Torricchio;
7) Riserva naturale statale della Gola del Furlo;
8) Riserva naturale regionale di Ripa Bianca.
Ci sono poi, sul territorio marchigiano, i parchi nazionali dei Monti Sibillini e del Gran Sasso e Monti della Laga.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.395 volte, 1 oggi)