SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martinelli caccia gli artigli e, fra le righe del discorso che ha pronunciato durante il Consiglio Comunale del 25 ottobre, introducendo la discussione sulla convenzione a favore della Samb Calcio, ha anche graffiato (il nostro video della parte più significativa del discorso è riproposto in maniera integrale).
Martinelli, ricordando la situazione della Samb durante l’ultimo anno di gestione Gaucci, ha dichiarato che in quel periodo “fui messo alla berlina, insultato dai massimi esponenti della Sambenedettese Calcio, anche spalleggiato da alcuni esponenti degli organi di informazione e da alcuni uomini politici.? Una constatazione, quella del sindaco, passata quasi inosservata, ma che fa il paio con quanto dichiarato precedentemente dal consigliere Rosini, che lamentava in precedenza, in altro contesto, l’assenza di una stampa indipendente a San Benedetto. Sarebbe comunque interessante capire chi, in che modo e in quali circostanze, tra i giornalisti sambenedettesi, abbia spaleggiato la famiglia Gaucci nel mettere alla berlina il sindaco Martinelli (sempre in precedenza Rosini ha citato una miriade di articoli, con tanto di data e nome della testata). Altrimenti diventa un mero “attacco alla stampa? (per citare Mastellarini jr.) senza pezze di appoggio.
Martinelli ha continuato affermando che “addirittura qualcuno era arrivato a consegnare ai Gaucci le chiavi della città, i quali pretendevano da noi cose che non potevamo dargli. La situazione si è evoluta positivamente, è arrivato Mastellarini che è una persona seria e semplice: noi siamo sempre gli stessi, l’interlocutore è cambiato, ed è un bene per la Samb e San Benedetto che Gaucci abbia tolto il disturbo.?
Ma Martinelli sgrida anche gli imprenditori locali: “Anche la nostra classe imprenditoriale non esce bene da questa vicenda: nessuno si è fatto avanti per rilevare questa società, finita fortunatamente nel vicino Abruzzo – ne siamo lieti. Ma nessuno si è fatto avanti neanche per sfruttare il nome della samb come veicolo promozionale: ecco perché ci siamo fatti avanti noi. Ci tengo a precisare che i fondi destinati alla Samb non saranno sottratti a nessuna iniziativa di carattere sociale.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)