SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fatale l’ultima sconfitta in casa della capolista Cuprense. Il Porto d’Ascoli ha deciso, così, di interrompere la collaborazione con il tecnico Massimo Teodori. I soli sette punti racimolati in sette gare non sono piaciuti alla società biancoceleste..
L’obiettivo di inizio campionato non era certo lottare per la salvezza ma lottare per i massimi vertici consci delle difficoltà che la stagione stessa comportava. L’avvio stentato intervallato da due vittorie e proseguito con altre due sconfitte non ha convinto nessuno. Quando non vengono i risultati a pagarne le conseguenze è l’allenatore.
Sarà Dino Grilli, attuale mister della juniores, a guidare momentaneamente il Porto d’Ascoli. Figlio d’arte, il padre Ettore ha allenato i biancocelesti (negli anni Settanta) con ottimi risultati. L’arrivo di Grilli voglia essere la sterzata giusta per tornare a vincere e risalire la classifica. Il dodicesimo posto non rende giustizia a questo Porto d’Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)