SPADAVECCHIA 6,5: si oppone di istinto al tiro di Mastrolilli che avrebbe potuto cambiare il corso alla gara. Oltre quest’episodio, mostra una grande sicurezza in occasione delle uscite. Bel rientro.
TACCUCCI 6: Ballardini aveva detto giusto: secondo il mister Taccucci non è un terzino ma un difensore centrale. Difatti Taccucci si è proposto in una gara tutta improntata al contenimento e con poche puntate offensive. Ma a destra, caro mister, non si è sofferto…
COLONNELLO 6,5: dopo il 2-0 ha limitato le sortite offensive e ha badato a presidiare la sua posizione in difesa. Il “sei e mezzo�?, a lui, lo diamo ad occhi chiusi…
AMODIO 7. Un gladiatore che non si tira mai indietro nel duello con Menolascina e Maschio, due signori centrocampisti che però oggi hanno perso il duello con questo uruguaiano dallo sguardo triste ma dai polmoni d’acciaio.
ZANETTI 6: nel primo tempo ha due disattenzioni che potevano costar care alla Samb. Si riprende prontamente e nella ripresa torna ad essere il solito baluardo difensivo, schierato anche a destra.
CANINI 6,5: Molino non è l’ultimo arrivato ma il nazionale under 20 riesce a limitarne le incursioni, anche se il “drago�? alla fine colpirà due legni.
TEDOLDI 6: Non è al meglio fisicamente e si vede che è affaticato. Regge comunque al meglio finché ne ha…in canna.
CIGARINI 6,5: il bambino prodigio segna la sua prima rete tra i professionisti con un tiro che si ricorderà a lungo. Domenica prossima la Samb giocherà nella sua Reggio Emilia e per Cigarini sarà, assieme alla Samb, il primo vero esame di maturità (tra l’altro frequenta ancora il quinto superiore e dovrà diplomarsi questa estate).
VIDALLE’ 6,5: è arrivato il gol anche per il “Batistuta del Gran Sasso�?, che così sblocca una situazione psicologica che poteva diventare pesante. Dopo il gol si dà un gran daffare anche per aiutare il centrocampo, ma la forma è ancora approssimativa.
BOGLIACINO 6,5: l’uruguaiano dispensa colpi di classe, riuscendo anche a coniugarli con una buona quantità di gioco.
MARTINI 7: il migliore dei rossoblù, non solo per il bellissimo gol, ma anche per le due “rapine�? con le quali manda in tilt la difesa campane, rubando palla ai difensori (sulla seconda arriverà il gol di Vidallè). Poteva realizzare una doppietta.
DE ROSA 6: solita staffetta, solito ardore.
FEMIANO 6: quando entra in campo non si nota alcuno svarione.
FAVARO 6,5: è un piccolo campioncino che, se continuerà a questi livelli, sarà difficile tenere fuori squadra.
BALLARDINI 6: dopo una vittoria del genere, il mister meriterebbe un otto; però pecca di ingenuità quando si fa espellere: anche se non ha offeso l’arbitro ha fatto un gesto troppo plateale proprio sotto i suoi occhi.