SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Visibilmente emozionato, Roberto Beni analizza con naturalezza la prima vittoria della Samb al Riviera. “E’ stata una gara impeccabile. Abbiamo messo la grinta, la determinazione, l’umiltà, tutte caratteristiche che il presidente e l’allenatore stanno predicando da inizio stagione”. Sull’espulsione del tecnico Ballardini alla mezz’ora del primo tempo è categorico” L’arbitro è stato fiscale. Il mister avevo chiesto l’ammonizione per Maschio senza offendere nessuno. Aveva solo protestato, invece il direttore di gara gli ha fatto cenno di uscire. Speriamo solo che il provvedimento disciplinare non sia severo”.
Sulla prova dei singoli, Beni non vuole parlare. “Amodio ha giocato una bella gara come tutti. I ragazzi hanno messo il cuore e il risultato è andato oltre le nostre previsioni. Abbiamo a disposizione un grande gruppo, basta vedere Taccucci. Era un mese che non giocava eppure ha dimostrato di esserci. Siamo stati esemplari”.
“Sono contento per Vidallè. Si è sbloccato. Si allena tanto durante la settimana, mi è sembrato giusto che segnasse. Questa è una squadra che vuole emergere ma resta con i piedi per terra. Abbiamo delle qualità che ci permettono di sfidare chiunque. È una questione di mentalità e di volontà”.
Una breve parentesi per Reggio Emilia “sarà una bella partita. La vittoria di oggi è una forte iniezione di fiducia e il pubblico è la nostra medicina. Semplicemente grandioso, ci incita incessantemente”. Nessuno del Benevento si è presentato, sono tutti in silenzio stampa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 490 volte, 1 oggi)