SAN BENEDETTO DEL TRONTO – San Benedetto snobba Valentino Rossi. Forse qualcuno ricorderà che il sei volte campione mondiale di motociclismo doveva arrivare in Riviera per ricevere un premio dall’associazione inventori nel corso del meeting organizzato lo scorso luglio al Palacongressi. Del centauro di casa nostra non si è avuta, però, nessuna notizia in città. Perché? Lo spiega Gabriele Cruciani, presidente dell’Associazione Inventori in riva all’Adriatico: “L’assessore Gabrielli non ha voluto concedere il prolungamento della concessione del Palacongressi per lo svolgimento del meeting, che doveva concludersi il 28 luglio, come segnalato nei programmi estivi del Comune e come annunciato ampiamente agli organi di stampa. La manifestazione, invece, è terminata il 25 luglio e la premiazione di Rossi, prevista per il 28, è saltata”.
La premiazione di Rossi si è svolta comunque a Tavullia, città natale dello sportivo pesarese. Cruciani non ha gradito l’improvviso cambiamento di programma: “Molti cittadini si sono lamentati con me per l’accaduto. Il mancato arrivo di Rossi è un danno per me e per l’associazione che rappresento. E’ la dimostrazione che qualche politico ha scarsa visione culturale”.
Al di là delle polemiche, Cruciani ha annunciato che prossimamente si svolgerà a San Benedetto il 1° meeting tra i Presidenti delle Associazioni culturali locali e nazionali: le date delle manifestazione dovrebbere essere il 18 e 19 dicembre o, in alternativa, il 19 e 20 gennaio. L’inventore ha promesso l’invito di personaggi di spicco come Giulio Andreotti e, nuovamente, Valentino Rossi. Intoppi burocratici permettendo, naturalmente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 312 volte, 1 oggi)