MONTEPRANDONE – La Maceratese è la regina del campionato di Eccellenza. Fino ad adesso la sua marcia è inarrestabile, nelle sei partite giocate ha conquistato altrettante vittorie, un record per quanto riguarda gli inizi di campionato per il sodalizio biancorosso.
La squadra allenata da mister Nocera e costruita con saggezza dall’esperto ds Spadoni è un vero e proprio rullo compressore. Il giocatore simbolo è Roberto Vagnoni, centrocampista di 36 anni, che ha già realizzato 4 reti, poi abbiamo il croato Pesic che giuda con sicurezza la difesa insieme a Santori.
Sulle fasce spingono l’ esperto Castiglione a destra e l’ ottimo under Iommi a sinistra. L’ attacco poggia sulla forza del bomber Pezzoli e sulla fantasia di Crocetti, già a segno 3 gol e si aspetta sempre la crescita di Oriente da poco acquistato dalla Viribus Unitis.
Il bravo Albanesi difende con sicurezza la porta della Maceratese, che fino adesso ha subito solo 2 gol. Quindi una squadra che nonostante tutto può ancora crescere e come ha affermato Romiti, l’allenatore della Jesina, è destinata a fare un campionato a sé. Intanto intorno alla società del nuovo presidente Malavolta, si è ricreato l’ antico entusiasmo dei tifosi, che sempre più numerosi affollano le gradinate dell’Helvia Recina, seguendo in buon numero la squadra anche in trasferta, e che sognano un immediato ritorno in campionati più importanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)