SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà l’Autorità Giudiziaria ad occuparsi di due pluripregiudicati fermati alcuni giorni fa dagli agenti del Commissariato di San Benedetto. Un lavoro investigativo fatto in collaborazione con la Polizia Scientifica li ha ritenuti responsabili di alcuni furti compiuti in settembre in spiaggia. F.T. 28 anni di Ascoli e F.R. 35 anni di San Benedetto avevano rubato, in più occasioni, sotto l’ombrellone zaini, marsupi e borse.
La Polizia, sabato sera, ha fermato pure tre campani. Si aggiravano con fare sospetto nel parcheggio di un noto centro commerciale. Una volta in Commissariato dopo accertamenti e rilievi fotosegnaletici è risultato che avevano molti precedenti per furto e truffa. Allora con un provvedimento del Questore di Ascoli sono stati riaccompagnati nel loro Comune di residenza e non potranno tornare in città se non dopo due anni.
Diverse pattuglie hanno poi, nello scorso settimana, fermato alcuni cittadini per accertamenti. 300 persone sono state così identificate, 110 autoveicoli sono stati controllati, 8 contravvenzioni sono state elevate per infrazioni fatte al Codice della Strada ed un cittadino albanese di 19 anni è stato espulso dal territorio nazionale perché sprovvisto di regolari documenti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 467 volte, 1 oggi)