SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante una disperata rimonta, la Joints Basket Club non riesce nel miracolo ed esce sconfitta dal match con Jesi, che si impone per 78-70 al PalaSpeca. Una sconfitta maturata dopo un primo quarto choc per i padroni di casa.
Gli ospiti sono fin da subito implacabili nel tiro da tre e il tempo si chiude con Jesi avanti 33-17. I rossoblù riescono almeno a limitare i danni prima del riposo, ma al ritorno sul parquet la partita cambia volto. La difesa del coach Di Biase annichilisce gli ospiti, mentre l’attacco diventa finalmente protagonista con un Tano in grande spolvero. Ne scaturisce un parziale di 21-5 che riapre il match. Poi, ultimi 10′ al cardiopalma. La Join va avanti di 2, ma Jesi reagisce e, complici due palle perse dai padroni di casa, si riporta in vantaggio. Il tiro del pareggio si infrange per tre volte sul ferro e gli ospiti possono così festeggiare i due punti.
”Una gara nata male che eravamo comunque riusciti a rimettere in piedi” – commenta il presidente Tonino Valori -, “ma nelle battute conclusive non siamo riusciti a mantenere la giusta lucidità per completare l’impresa”.
Il prossimo impegno (sabato 23 ottobre) vedra’ la Joints di scena sul terreno del Gabicce.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 564 volte, 1 oggi)