Benevento-Chieti 0-0: Puntuale Benedetti, tecnico degli stregoni: “Siamo tutti delusi per quanto espresso sul campo; però è innegabile che i ragazzi non hanno peccato dal punti di vista dell’impegno. Nel primo tempo abbiamo sofferto gli avversari, nella ripresa, invece, abbiamo fatto qualcosa in più. La squadra, per la verità, si è innervosita quando ha capito che non era una buona la giornata. E a quel punto ha fatto molta confusione. Molto ha influito anche la condizione fisica di qualche atleta, non certamente ottimale.? Si accontenta del pari Donati, sulla panchina dei teatini: “Sono Soddisfatto per come abbiamo saputo interpretare la partita, riuscendo a pressare bene e giocando palla a terra. Siamo stati penalizzati dall’uscita di Bonfanti per un dolore al bicipide. Se riusciremo ad esprimerci in questo modo anche in futuro le vittorie arriveranno. La partita di oggi per noi era un banco di prova. La verità è che, nonostante la forza del Benevento, eravamo venuti per raccogliere i tre punti. Ma alla fine va bene lo stesso, un pareggio su questo campo rappresenta oro.?
Fermana-Spal 0-0: Combattivo Cari, coach dei canarini: “Non ci siamo espressi sugli stessi livelli delle gare passate, ma a mio modo di vedere in inferiorità numerica la squadra ha reagito bene contro una formazione molto tecnica che, comunque, ha creato poco. Abbiamo mosso la classifica e questo è un dato di fatto già di per se importante. Ora sotto con il Napoli. ? Gli estensi disertano la sala stampa.
Foggia-Giulianova 1-0: Entusiasta Giannini, alla guida dei satanelli: “Siamo stati bravi. Soprattutto nel primo tempo abbiamo avuto un gran possesso di palla e un paio di occasioni nitide per passare in vantaggio. Nella ripresa abbiamo sofferto solo nel finale, ma il gol di Mounard ci regalato la vittoria. I miei ragazzi vanno elogiati perché non mollano mai e giocano fino al 95’.? Deluso Gentilini, al timone dei giuliesi: “Due errori, uno in fase offensiva e l’altro in quella difensiva, ci hanno condannati alla sconfitta. Eravamo venuti a Foggia in formazione largamente rimaneggiata, mai miei calciatori hanno mantenuto le consegne e solo il risultato ci ha penalizzati. Una sconfitta evitabile.?
Lanciano-Rimini 2-0: Non si lascia andare a facili entusiasmi Pellegrino, allenatore dei frentani: “Sono molto contento per i ragazzi. Una gara vinta meritatamente. Un elogio particolare, ovviamente, a Nassi, autore della doppietta che ha deciso il match. Anche oggi la squadra ha voluto vincere e ha mostrato grinta, determinazione e sacrificio nel difendere i due gol. Si è concluso un ciclo durissimo, ma ne comincia uno anche più difficile. E di questo dobbiamo tenere conto. Il nostro obbiettivo rimane la salvezza. Dedico la vittoria alla società e alla tifoseria.? Non drammatizza Acori, responsabile tecnico dei romagnoli: “Conoscevamo la forza di questa squadra, anche se devo dire che rispetto al primo gol Nassi mi è sembrato troppo solo per definire la sua posizione regolare. Rispetto alle altre prestazione questa di oggi è sicuramente un passo indietro, che però non deve assolutamente scoraggiarci, ma farci riflettere. Sul risultato ha certo contato quel primo gol incassato a freddo, che ci ha confuso e disorientato. Forse ci è mancata la giusta cattiveria, la determinazione necessaria in questo campo. Comunque non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi, che danno sempre il massimo. E pure se, come in questo caso, non sempre si riesce a centrare l’obiettivo fissato, non bisogna abbattersi, ma fermarsi, analizzare gli errori e ripartire con entusiasmo e grinta per affrontare appuntamento. ?
Napoli-Avellino 0-0: Una punta polemica nel commento di Ventura, mister dei partenopei: “Secondo me il pari è giusto. Rispecchia l’andamento della gara. Nel primo tempo potevamo andare in gol, ma abbiamo sprecato molto. Sono, comunque, soddisfatto. L’Avellino è una squadra esperta e di qualità. I nostri errori sono stati il frutto della scarsa lucidità e della pressione dei 70 mila presenti al San Paolo. Oggi la tensione si tagliava a fette. Il rigore di Berrettoni? Oggi era difficile che ce lo fischiassero. Non era aria. Riguardo ai due nuovi innesti: Corneliusson ottimo e anche Terzi ha tenuto bene, nonostante un infortunio al ginocchio.? Recrimina Cuccureddu, coach dei lupi: “Un pari a Napoli è un risultato importante, ma ritengo che abbiamo buttato al vento due punti. Della squadra mi è piaciuta molto la mentalità vincente. Siamo venuti fuori soprattutto nella seconda frazione, creando diverse occasioni da gol. Abbiamo provato a vincere sino alla fine. Questo è un campionato che possiamo iniziare ad analizzare dopo il mercato di gennaio.?
Sora-Martina 4-1: Euforico Capuano, sulla panchina dei ciociari: “Sino ad ora siamo stati sempre puniti dagli episodi; però oggi abbiamo giocato come a Teramo, con la Reggiana e a Rimini. Abbiamo creato 14 o 15 palle gol. La squadra, ancora una volta, a messo in mostra un calcio aggressivo e di grande qualità, come raramente si vede in C1. “ Diametralmente opposto il giudizio di Chiancone, al timone dei pugliesi: “Oggi mi hanno deluso un po’ tutti. Non si può perdere così, senza lottare e senza dimostrare un po’ dio personalità e di carattere. E questo è quello che da più fastidio. Si può perdere, anche due o tre a zero, ma lottando. Oggi invece non è stato così.?
Vis Pesaro-Padova 1-1: Sereno Piccioni, nuovo trainer dei marchigiani: “Sono contento di questi ragazzi, perché hanno dato prova di carattere contro una buona squadra.? Rende merito agli avversari Ulivieri, alla guida dei patavini: “Abbiamo giocato bene, contro una Vis Pesaro in palla, che è stata capace di metterci in difficoltà durante i primi venti minuti.?
Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 338 volte, 1 oggi)