SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pomeriggio la squadra rossoblu è partita alla volta del Veneto dove domani l’attende la terza trasferta di questo campionato. Imperativo, vendicare la battuta d’arresto casalinga di domenica scorsa contro la Vis Pesaro. Mister Ballardini dopo le brutte notizie concernenti la squalifica di Spadavecchia e gli infortuni di Gutierrez (ne avrà per un paio di settimane) e Zanetti, in extremis è riuscito a recuperare almeno Amodio, il quale dunque insieme al solito Cigarini potrà formare quella “cerniera? di centrocampo che in questo primo scorcio di stagione ha avuto notevole importanza nell’economia del gioco del team rivierasco. In avanti, come abbiamo visto nella partita del Ciarrocchi di giovedì scorso, la coppia Martini-Vidallè. Anche se per motivi diversi i due calciatori avranno senz’altro voglia di “spaccare il mondo? e crediamo che domani ce la metteranno tutta per convincere l’allenatore ravennate a puntare più deciso su di loro.

CITTADELLA – Squadra che perde non si cambia! In settimana Roland Maran, tecnico dei granata, ha più volte ribadito che nonostante i risultati negativi, la strada intrapresa dai suoi giocatori gli pare quella giusta – occorre solo un pizzico di cattiveria agonistica in più – perciò domani la formazione che manderà in campo dovrebbe essere la stessa che il turno passato è stata sconfitta in Irpinia. L’unica differenza è costituita dall’indisponibilità di Amore, ex Ascoli, squalificato. Per il resto l’allenatore del Cittadella si affiderà al suo “camaleontico? 4-2-3-1, modulo di gioco che spesso diventa un 4-5-1 con i centrocampisti che si sganciano per attaccare, oppure arretrano per coprire.
Per l’intera squadra ieri ha parlato uno degli ultimi arrivati, l’attaccante Colussi, il quale concorda con il proprio allenatore riguardo la maggiore convinzione da mettere in campo: “Dobbiamo essere più cattivi in determinati frangenti, noi davanti alla porta avversaria“, i difensori nei disimpegni. Finora i risultati non ci hanno premiato, allora vuol dire che tutti dobbiamo dare qualcosa in più”. L’ultimo posto in classifica obbliga gli 11 granata ad impostare, domani, una partita d’attacco, cosa che per altro è nei cromosomi del Cittadella da diverse annate ormai. A tal proposito Colussi ha le idee molto chiare: “Il Cittadella domenica con la Sambenedettese deve per forza conquistare i tre punti, se arrivassero per noi comincerebbe un altro campionato?.
Sulla stessa lunghezza d’onda capitan Mazzoleni, il quale confessa: “Una vittoria domani cambierebbe tutto? e poi ammette che forse il pareggio del San Paolo è stato l’inizio di tutti i “mali? granata: “Pareggiare al San Paolo per noi era come se avessimo vinto. Abbiamo ricevuto tanti complimenti, giustificati anche, ma evidentemente in ognuno di noi è scattato qualcosa. Forse ci siamo esaltati troppo, e subito il campionato ci ha riportato con i piedi per terra?. E’ giunta l’ora di voltare pagina per il Cittadella. Mazzoleni conclude dicendo: “Se ognuno di noi con la Sambenedettese ci metterà il 100 per 100, allora potremo finalmente raggiungere quella vittoria che aspettiamo da tempo?.
Le probabili formazioni del “Tombolato?:

CITTADELLA (4-2-3-1): Peresson, Milani, Stancanelli, Giacobbo, Borriero, Mazzoleni, De Gasperi, Carteri, Colussi, Sgrigna, Marchesan.
All.Maran A Disp.: Pavesi, Cozza, Musso, Mazzocco, Fontana, Riberto, Crocetti.
SAMB (4-4-2): Di Dio, Gazzola, Colonnello, Amodio, Taccucci, Canini, Tedoldi, Cigarini, Vidallè, Bogliacino, Martini.
All. Ballardini. A disposizione: Brites, Femiano, Cornali, De Rosa, Favaro, Chiurlato, Signoriello.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 300 volte, 1 oggi)