SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il campionato di Serie C1 sembra avere già una formazione che la farà da padrona: stiamo parlando della Vigor Fabriano, squadra già ben attrezzata nelle scorse stagioni, che quest’anno sembra fare sul serio (cinque vittorie su altrettante partite). Per quanto riguarda le formazioni rivierasche, la settimana passata è scesa in campo solo la Tecno – Radio Azzurra Riviera delle Palme C/5 la quale ha inanellato l’ennesimo pareggio che, sebbene muova la classifica, incomincia a pesare sull’economia della formazione guidata da mister Aureli, subentrato da poco alla conduzione tecnica della formazione sambenedettese. La “Pareggite cronica? si è manifestata anche in Coppa Italia ma, ad ogni modo, ha sancito il passaggio del turno dei rivieraschi, sempre con un doppio pareggio, in virtù del maggior numero di reti realizzate fuori casa (dopo il 2-2 casalingo dell’andata, il 5-5 esterno con doppiette di Spina, Pallotta e rete di Di Battista è bastato per raggiungere gli ottavi di finale). Il Futsal Grottammare fermo al palo in campionato: i bianco-azzurri hanno chiesto il rinvio della gara contro la Jesina a causa di un accadimento particolare in seno alla propria dirigenza. Il recupero avverrà a data da destinarsi.
Prossimo turno (venerdì 15) proibitivo per gli uomini guidati da Testa, che faranno visita alla vice-capolista Fermo Grande Toro: in ogni modo, vi sono delle buon possibilità di non sfigurare. Discorso diverso per la Tecno-Radio Azzurra che ospiterà il Futsal Macerata: i maceratesi sono la bestia nera della scorsa stagione per i rosso-blu che, tuttavia, quest’anno, hanno le capacità, nonostante un organico attualmente risicato, di arrivare alla prima vittoria casalinga.
In serie C2, l’unica formazione sambenedettese è ancora ferma al palo, o quasi… La SBT F.C. non riesce a schiodarsi dal fondo della classifica e rimedia la seconda sconfitta alla terza gara di campionato (solo un pareggio finora). Passati in svantaggio allo scadere della prima frazione di gioco, nella seconda i sambenedettesi non son riusciti a ribaltare la situazione subendo altre due reti dalla Juventina Montegranaro. Ora la SBT F.C. farà visita al Fontespina, reduce da una sonora scoppola nell’ultima di campionato ma comunque con sei punti in cascina, frutto di due vittorie: insomma, non sarà una gara facile, ma il riscatto è d’obbligo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 310 volte, 1 oggi)