(di Giuseppe Mauro)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non si può mai stare tranquilli. Abbiamo criticato infinite volte lo svaporamento, quasi immediato, della segnaletica stradale orizzontale, che causava svariati problemi e pericoli. A quanto pare, sembra che il Comune di San Benedetto abbia trovato, in collaborazione con l’Università di Ancona, una soluzione avveniristica per risolvere l’annoso problema della sicurezza stradale.
Pensiamo ai passaggi pedonali rialzati di Via Manara, una delle strade più veloci e ‘insidiose’ di San Benedetto. Stanno nascendo un po’ in tutta Italia e sembra siano un rimedio utile per salvaguardare l’incolumità dei pedoni. Quelli di Via Manara, però, sono davvero pericolosi, soprattutto per gli automobilisti. Perché? Innanzi tutto, sono troppo rialzati rispetto al piano stradale. Provate a passarci ad una velocità poco superiore ai 30 orari: si vola! Un po’ come le negli spettacoli americani di macchine che saltano dai trampolini.
Contrariamente alla maggioranza dei casi, poi, gli attraversamenti di Via Manara non sono stati pitturati di rosso e quindi risultano praticamente invisibili per gli automobilisti, specie di notte.
Morale della favola: se prima erano solo i pedoni a rischiare la vita, ora aggiungiamoci pure automobilisti e motociclisti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 503 volte, 1 oggi)