MONTEPRANDONE – Domani alle 15.30 il Centobuchi si recherà in trasferta sul campo del Caldarola. Un impegno sulla carta abbordabile per i ragazzi di mister Marocchi, ma che richiede la giusta concentrazione, per non rischiare di sottovalutare una squadra che è partita sì con il piede sbagliato, ma che annovera tra le proprie file giocatori di tutto rispetto e di valore che possono in ogni momento cambiare il volto della partita. Il Centobuchi dovrà approfittare del momento delicato che sta vivendo il Caldarola in questo inizio di campionato, cercando di fare la sua partita in tutta tranquillità, non facendosi intimorire dall’ ambiente locale ultimamente surriscaldato da varie polemiche, che troverà nella cittadina maceratese.
A tal riguardo abbiamo ascoltato il mister del Centobuchi Sestilio Marocchi , proprio al termine dell’allenamento di rifinitura di sabato pomeriggio: “La squadra sta bene, ci sono ancora delle situazioni che devo valutare attentamente, ma la formazione a grandi linee rispecchierà quella vittoriosa di sabato scorso. La difesa sarà la stessa, invece a centrocampo rientrerà Simoni. Per quanto riguarda gli under 17 darò un turno di riposo a Spagna e Gabrielli, che ho mandato a giocare con la Juniores. Saranno ancora assenti gli infortunati Cucco e De Angelis, che devono ancora lavorare per tornare in forma. Riguardo alla partita di domani sono fiducioso, perché ho visto i miei ragazzi lavorare bene impegnandosi molto durante tutta la settimana?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)