SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì sera l’ex direttore generale della Samb, Claudio Molinari, ha voluto incontrare i giornalisti sportivi sambenedettesi per congedarsi ufficialmente dopo che, qualche giorno fa, aveva risolto la propria collaborazione con la nuova società rossoblù, dopo il “traghettamento? dalla gestione Gaucci a quella Mastellarini.
In un clima disteso dopo le tensioni estive, Molinari ha voluto salutare tutto il pubblico sportivo sambenedettese: “Sono affezionato a San Benedetto e alla Sambenedettese – ha dichiarato con sincerità – Soprattutto perché, pur avendo conosciuto praticamente tutta l’Italia calcistica, qui ho potuto veramente confrontarmi con una tifoseria che considero unica nel panorama nazionale per il viscerale attaccamento ai colori della propria città. Ci sono delle ragioni storiche e culturali che hanno fatto della Samb una realtà originale nel mondo del calcio.?
Riguardo il nuovo corso societario, Molinari esprime fiducia: “Grazie al buon seguito di pubblico, San Benedetto garantisce una buona base per disputare una discreta Serie C. Se però agli sforzi dell’attuale società si riescono ad aggiungere quelli dell’intera città (amministrazione comunale, forze economiche, istituti di credito), allora le prospettive per la Samb non potranno che essere buone. Mi sembra che la nuova società si stia muovendo proprio in questa direzione.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)