SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le squadre iniziano a fare i conti con la classifica e a lamentare punti. Per cui il Centobuchi, attualmente quarto, non dovrà far altro che ripetere il successo di sette giorni fa. Magari includendo anche un pizzico di bel gioco. In casa del Caldarola (due pareggi e una sconfitta) avrà l’occasione di centrare il secondo successo consecutivo e proiettarsi all’inseguimento della lanciatissima Maceratese (quattro vittorie su quattro gare disputate).
La Cuprense gode della stessa sorte. Sola al comando a punteggio pieno, appare sempre più imbattibile. Sul proprio terreno di gioco ospiterà una rinvigorita Offida, forte della prima vittoria della stagione. La squadra di mister Clerici sembra seriamente intenzionata a non lasciare punti per strada.
Pare che lo sia anche il Porto d’Ascoli, dopo la ritrovata fiducia grazie alla conquista dei primi tre punti stagionali. Ospite dell’Azzurra Colli, la squadra allenata dal tecnico Teodori dovrà dimostrare di essere tornata in gioco. Non sarà facile contro un avversario ferito da una sconfitta di rigore.
Con il primo successo sulle spalle, con un Perozzi (autore di una doppietta sabato scorso) in grande spolvero, la Ripa può stare tranquilla. La visita del Comunanza sarà per i ragazzi di Mascitti lo stimolo per mantenere questo positivo stato di cose.
La bella vittoria sul Pagliare ha donato una spinta in più all’Acquaviva. Contro il blasonato Atletico Piceno, la squadra di Travaglini potrebbe concedere il bis. Il duo d’attacco Balletta-Viscioni, dopo aver superato il collaudo, potrebbe tener testa al solo Di Filippo.
Vincere come dovere morale. Il Grottammare ha l’arduo compito di dimenticare la pesante sconfitta di Pergola e di concentrarsi sulla Monturanese (quattro pareggi, una sconfitta). Giocare bene, fare un risultato positivo garantirebbe alla squadra di Izzotti la giusta determinazione per andare avanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)