SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Scongiurato il pericolo di commissariamento? Per la maggioranza in realtà non c’è mai stato, considerando che non è arrivata nessuna comunicazione di diffida e, al Prefetto di Ascoli, è sufficiente ricevere, in un tempo ragionevolmente breve, la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale, cosa che avverrà probabilmente domani per il 21, in prima convocazione, e per il 25 in seconda.
“Nel momento in cui – assicura Vignoligarantiamo che, nel prossimo Consiglio Comunale, ci sarà il riequilibrio di Bilancio, il problema non sussiste. Abbiamo ricevuto dal Prefetto una semplice richiesta di chiarimento, ma nessuna diffida. Se per caso, nella seconda convocazione del Consiglio, non dovessimo riuscire ad approvare il riequilibrio, avremmo in ogni modo un’altra opportunità. Non si crei, per cortesia, un clima di nervosismo inutile, io sono tranquillo?.
Nel frattempo, nella giornata di ieri, Pino La Manna, Vice Presidente della Commissione al Bilancio e facente funzione, si è dimesso dal suo incarico, con la promessa di convocare per l’ultima volta la commissione per l’elezione di un nuovo Presidente. Un’incombenza che spetterà alla maggioranza poiché, nonostante le sia stata offerta, la minoranza rifiuta l’incarico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 284 volte, 1 oggi)