*Il grande risultato raggiunto alle ultime elezioni provinciali ci suggerisce di riproporre la stessa positiva esperienza: formare una grande alleanza, aperta a tutte le forze politiche, le organizzazioni sociali, le associazioni del volontariato e quelle della società civile che si riconoscono negli ideali del centro sinistra.
La pace, la solidarietà, la difesa dei più deboli e dei diritti conquistati dalle generazioni precedenti, con lotte e rinunce. La realizzazione di uno sviluppo economico e sociale sostenibile, in un rapporto equilibrato con il territorio e con la consapevolezza che le risorse sono esauribili.
Sono questi alcuni dei temi più importanti e improprogabili attorno ai quali dobbiamo costruire il nostro programma di governo cittadino ma dobbiamo iniziare a discuterne, coinvolgendo le forze che come noi li considerano vitali.
Crediamo che sia importante ridare una spinta alla nostra città proponendo un progetto serio, alternativo alle sabbie mobili in cui si é impantanato questo litigioso centro destra.
E’ un percorso così difficile da iniziare? Incontriamoci, prendiamo ora quel coraggio che abitualmente che abitualmente arriva soltanto un mese prima delle consultazioni elettorali. Le prossime elezioni comunali si svolgeranno nella primavera del 2006 ma è necessario partire subito per costruire il nostro progetto per la città e trovare insieme il candidato più rappresentativo. Con i nostri progetti e il candidato dobbiamo iniziare un lungo percorso per confrontarci con i cittadini e discutere con loro in tutti i luoghi.
Per questo vogliamo partire subito. Aspettare ancora ci farà sprecare una grande possibilità democratica e di partecipazione. Proviamo ad anticipare i tempi. Dibattiamo le proposte e confrontiamoci con tutti. Raccogliamo suggerimenti proposte, soluzioni. Il cittadino non esprime il suo consenso di fronte all’elenco superficiale dei problemi, che già ben conosce da solo, ma su come si sanno trovare le soluzioni ai problemi.
Andiamo con largo anticipo a spiegare il nostro progetto di centro sinistra per la città di San Benedetto e, soprattutto, a capire.
*Partito dei Comunisti Italiani Sez. San Benedetto del Tronto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte, 1 oggi)