MONTEPRANDONE – Assieme all’allenatore del Centobuchi Marocchi cerchiamo di fare il punto sull’attuale campionato di Eccellenza e sul cammino del Centobuchi: “Siamo contenti della vittoria di sabato – esordisce Marocchi – anche se è venuta dopo una prestazione non certo esaltante dei miei ragazzi. Per noi sono tre punti preziosi che ci restituiscono un po’ di quello che ci è stato tolto nella partita precedente, quando abbiamo perso a Lucrezia nell’ultima azione della gara. Tre punti, insomma, che ci danno morale.”
Il prossimo impegno del Centobuchi è in trasferta: “Ci stiamo preparando per la partita di domenica prossima, dove ci recheremo a Caldarola, un campo molto insidioso, sia per la qualità di alcuni giocatori della squadra maceratese, Proculo su tutti, sia perché loro si trovano un po’ in cattive acque e hanno bisogno di fare punti.”
Ma quali sono gli obiettivi del Centobuchi in questo campionato? “Sono del parere che faremo bene, in virtù anche del fatto che lo scorso campionato raggiungemmo i play-off, anche se quest’anno il livello del nostro girone si è notevolmente innalzato a causa della presenza di veri e propri squadroni. Dando un’ occhiata alla classifica, inoltre, penso che alla fine i valori delle squadre verrano fuori, e tra quelle che ora sono un po’ attardate, secondo me il Biagio Nazzaro ha buone possibilità di inserirsi nella lotta al vertice.”
Per quanto riguarda la situazione degli infortunati, domenica prossima non saranno disponibili Cucco, che però è in via di guarigione, De Angelis e Sanna, mentre rientrerà Simoni dopo la squalifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 228 volte, 1 oggi)