FERMO – Manca ormai poco al derby tra Fermana e Samb. I gialloblu faranno il loro esordio davanti al pubblico amico – chissà quanto numeroso – e tra le novità della Fermana 2004-05 ci sarà lo sponsor impresso sulle maglie, dopo un’intera stagione, quella passata, disputata senza nessun marchio sul color canarino delle casacche. Sarà la Carifermo che già in passato ha affiancato la Fermana Calcio con sponsorizzazioni allo stadio e la campagna abbonamenti nell’anno della B. L’accordo tra il direttore generale della banca Alessandro Cohn e il presidente Battaglioni è stato raggiunto mercoledì scorso.
Intanto proseguono gli allenamenti sul campo degli uomini di mister Cari. Di Bari domenica sarà certamente sulla propria corsia, così come Mengoni pare essersi ripreso dalla distorsione al ginocchio e dunque guiderà il reparto arretrato a difesa di uno strepitoso Chiodini, protagonista, come un po’ tutti i gialloblu, di un grande inizio di campionato: rigore parato a Teramo e “ordinaria amministrazione? allo stadio Angelini di Chieti.
C’è estrema fiducia nei propri mezzi nell’entuourage fermano – l’allenatore Cari ha affermato sicuro “Giocheremo una grande partita? – del resto quest’anno la Samb, compagine anch’essa assai giovane, pare più alla portata del team del patron Battaglioni. Si nutre senz’altro rispetto per l’11 rossoblu, ma si è consapevoli che il derby di dopodomani è contro una squadra che può soffrire quei peccati di gioventù che da diverse annate contraddistinguono i canarini. Si parte alla pari dunque. Tutto sommato anche in classifica, visto che le due squadre sono divise da appena un punto: 5 la Samb, 4 la Fermana, per una graduatoria che “strizza l’occhio? più alle zone “nobili? che non a quelle delle pericolanti. Un torneo tranquillo è in effetti l’obiettivo delle due società, ma appuntamenti come quelli di domenica rappresentano una “parentesi? da vivere tentando il tutto per tutto. Nonostante le due squadre abbiano finora segnato col contagocce non crediamo che giocheranno per lo 0-0: i gialloblu debutteranno al Bruno Recchioni, i rivieraschi non vorranno deludere i tanti sostenitori che saliranno a Fermo.
E a proposito di debutti, sarà il “gran giorno? anche per Cari, il quale dopo il derby di Coppa Italia dello scorso 5 settembre a San Benedetto, dopodomani siederà sulla panchina canarina per la prima in campionato. Detto della sicurezza del trainer di disputare una prestazione super, occorre anche sottolineare come il tecnico tenti di infondere nella squadra gialloblu la giusta voglia: “Non dobbiamo guardare alla classifica – dice convinto Cari – dobbiamo invece rinnovare di volta in volta quella mentalità che chiedo alla squadra. Avere una certa mentalità per noi è prioritario?. Mentalità che in sostanza va oltre lo stesso risultato. “La gara può essere decisa da un episodio, non è il risultato quello che ci interessa? conclude l’allenatore canarino. Saranno d’accordo i tifosi?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)