SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torniamo al ‘caso Sestri’. L’opinione pubblica fa fatica a capire se le critiche a lui rivolte siano indirizzate al merito del Piano Regolatore, o se invece siano esclusivamente politiche…
Credo che l’errore di Sestri, entrando nel merito del Piano Regolatore, sia stato quello di non raccordarsi molto ai partiti della maggioranza. I partiti volevano contare di più nelle fasi di discussione del Piano, mentre Sestri si è limitato a delle presentazioni saltuarie impedendo, di fatto, una discussione preventita dei vari rapporti illustrati alla cittadinanza. Sestri, essenzialmente, ha sbagliato l’approccio comunicativo con i partiti.
Al di là di questa maggiore collaborazione, i due partiti principali della coalizione, ovvero Alleanza Nazionale e Forza Italia, cosa chiedono riguardo il nuovo Piano Regolatore?
Nulla di particolare. Chiedono che per il bene della città vengano prese in considerazione anche le proposte di Alleanza Nazionale e Forza Italia, e non per interessi personali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 499 volte, 1 oggi)