SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il numero degli incidenti nei luoghi di lavoro è molto alto nelle Marche. E’ per questo che la Compagnia Carabinieri di San Benedetto, unitamente ai tecnici dell’Ispettorato del Lavoro di Ascoli e a quelli dell’Azienda sanitaria locale, ha effettuato martedì e mercoledì scorsi alcuni controlli in 16 cantieri edili della zona. Si è proceduto a verificare il rispetto della normativa di sicurezza ed antinfortunistica, la posizione dei lavoratori, la regolarità delle loro assunzioni e, infine, per quanto riguarda i cittadini extracomunitari impiegati, anche il rispetto delle norme sui permessi di soggiorno e di lavoro.
I sopralluoghi dei Carabinieri e dei tecnici hanno portato a denunciare a piede libero all’Autorità Giudiziaria due imprenditori di Monsampolo del Tronto, perché non avevano a norma le “sovrastrutture? di sicurezza fisse e mobili nei loro cantieri. Emesse, inoltre, 15 multe ai danni di altri imprenditori che avevano violato alcune normative urbanistiche. Ritirate, infine, per irregolarità le patenti di molti autisti.
I controlli nei luoghi di lavoro da parte della Compagnia Provinciale dei Carabinieri continueranno nei prossimi giorni

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 815 volte, 1 oggi)