SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che incertezza! Dall’ultima giornata del campionato di Serie C1 si evince che tranne la Vigor Fabriano, lanciata in vetta con tre vittorie su altrettante gare, vi sia un grande equilibrio. Vero è che ci si trova all’inizio del campionato, con molte formazioni che sono ancora in fase di assestamento: tale discorso vale soprattutto per le formazioni della Riviera, le quali, chi più, chi meno, debbono ancora trovare la giusta fisionomia.
La Tecno – Radio Azzurra Riviera delle Palme risale la china proprio nel derby contro il Grottammare e ritrova quello che nel corso degli anni è stato il suo cavallo di battaglia: la quasi perfezione in fase difensiva. Da sempre la miglior difesa, nelle ultime due gare i sambenedettesi hanno incassato una sola rete: dato che impressiona anche dal fatto che Grossi & C. sono usciti dal campo di Grottammare senza subire reti…impresa quasi impossibile. Chi si deve rimboccare le maniche sono appunto i bianco-azzurri che sono ancora al palo: come detto, le potenzialità vi sono: non si può, dall’oggi al domani, regredire in tale maniera. Probabilmente qualche problema c’è e vi si deve porre subito rimedio se non si vuole affrontare una stagione travagliata.
Probante sarà il test in quel di Ascoli, contro l’Acli, dove Mora & C. saranno chiamati ad un pronto (quanto arduo) riscatto. La Tecno invece ospiterà l’Acli S.Giuseppe Jesi: formazione molto quotata ad inizio campionato, che sta rispettando le attese che la volevano protagonista.
In serie C2, brutta partenza della neo-promossa SBT F.C. che subisce una brutta scoppola casalinga: probabilmente si è pagato lo scotto dell’esordio in una categoria nuova. Mai come nel calcetto la differenza tra le categorie è molto marcata e prima di “ambientarsi? occorre un po’ di tempo. Ed il prossimo turno non sarà del tutto agevole dato che i sambenedettesi faranno visita al Tre Torri Sarnano che ha ben impressionato, pur perdendo di misura, contro il Picchio C/5, formazione accreditata per la vittoria finale. Un po’ meglio è andata in Coppa Italia dove i sambenedettesi hanno strappato un buon pareggio contro la temibile Eagles Pagliare. Pareggio che tuttavia è servito a poco, se non a far qualificare il Pagliare ai sedicesimi di finale.
Sedicesimi di finale nei quali entreranno in gioco anche le formazioni di Serie C1: lunedì 2 ottobre la Tecno – Radio Azzurra Riviera delle Palme C/5 incontrerà il Futsal Porto San Giorgio, mentre il Grottammare incontrerà il Potenza Picena.
In serie D è ancor tempo di Coppa Marche (Coppa Italia Serie D): si sono scontrate due formazioni sambenedettesi quali la Virtus e la Libertà di Movimento. L’hanno spuntata questi ultimi con un secco 5-2: gli uomini di Marignani quest’anno puntano alla C2 dopo averla sfiorata lo scorso anno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)