SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questa mattina alle ore 12.00 presso il Comune di San Benedetto del Tronto, con la presenza dell’Assessore alla Cultura Bruno Gabrielli, di Pietro Pompei e del rappresentante del comitato festeggiamenti in onore di San Benedetto Clesirio Ripani, si è svolta una conferenza stampa sulla festa del patrono della nostra città che ricorre tutti i 13 ottobre dal 304 d.c. ad oggi e che quest’anno festeggia 1700 anni.
“Proseguiamo questa serie di iniziative cominciate nel maggio scorso? – inizia l’assessore Gabrielli – “Spero che la figura del nostro Santo protettore nonché eroe che ha dato il suo nome alla nostra città possa emergere nella nostra quotidianità, in quanto uomo che diede la sua vita per un ideale, quello di cristianità, affinché si possa capire oggi cosa significhi essere martiri. L’amministrazione comunale ha con orgoglio e con piacere coadiuvato nei lavori la curia vescovile affinché San Benedetto possa essere un patrono sentito da tutta la cittadinanza, perché è uno dei pochi santi che ha donato alla sua città il proprio nome natale.?
“A questo proposito? – è intervenuto Pietro Pompei – “vorrei sottolineare il fatto che San Benedetto ha dato il nome alla nostra città e che invece altri santi più importanti di altre città nelle nostre vicinanze non hanno avuto questa possibilità. Inoltre tengo a ricordare l’importanza del convegno che si terrà venerdì 8 e sabato 9 ottobre presso l’Auditorium comunale e che vedrà tra gli ospiti Padre Gregoire, frate benedettino e docente di Scienze Politiche all’università di Urbino e la Suora Sansolini che ci parlerà dei santi diocesani. Sabato invece saranno presenti alcuni rappresentanti dell’Università di Lecce che spiegheranno i tipi di analisi fatte alle reliquie, che hanno stabilito la loro età biologica. Sarà poi presentato e distribuito al termine del convegno il libro dal titolo “Il martire e la sua città?.”
L’assessore Gabrielli ha inoltre voluto ricordare che nel mese di Dicembre l’amministrazione comunale farà uscire un altro libro da distribuire ai cittadini sambenedettesi.
Alla conferenza è inoltre intervenuto Mons. Romualdo Scarponi: “ Voglio portare un elogio all’Amministrazione comunale che ha distribuito nelle case dei cittadini di San Benedetto del Tronto il bollettino ufficiale municipale con la lettera del Papa al Vescovo Gestori in onore di San Benedetto, comparsa anche sull’Osservatore Romano e annunciata su Radio Vaticano. Un opuscolo molto importante quindi, perché non capita tutti i giorni di poter ricevere una lettera dal Papa. Vorrei inoltre ricordare che dal 1° ottobre le reliquie del santo faranno il giro delle undici parrocchie di San Benedetto del Tronto, e il 13 ottobre si chiuderà il tutto con la Santa Messa del Vescovo che darà la benedizione papale. Il 14 ottobre dovrei invece partire con una reliquia del Santo per Mar del Plata città con una chiesa in onore di San Benedetto Martire. Un Santo da onorare e da prendere come esempio, così dice il Papa nella lettera per la Comunità sambenedettese: “…al santo martire Benedetto guardino i giovani, traendo dal suo esempio la spinta a donarsi ad ideali alti ed esigenti, capaci di dare senso pieno alla loro esistenza…?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte, 1 oggi)