“Ra’ad, Manhaz, Simona e Simona sono stati rapiti a Baghdad il 7 settembre mentre lavoravano. Quattro margherite tenaci sbocciate in terra salata. Aiutiamole a crescere. Liberate la Pace.”.
Questo è il contenuto di una e-mail che il Presidente della Provincia di Ascoli Piceno, Massimo Rossi, riprendendo l’appello lanciato ieri dall’associazione ‘Un ponte per..’, ha inviato a decine di persone nel tentativo di creare una catena di sensibilità anche attraverso lo strumento della posta elettronica. Le due immagini allegate all’e-mail sono giunte anche a noi, che le riproponiamo, unendoci alla speranza che i quattro ostaggi vengano al più presto liberati, anche perché si tratta di persone del tutto estranee a qualsiasi volontà bellicista.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 327 volte, 1 oggi)