GROTTAMMARE: Di Clemente, Cocciardo, De Reggi, Nigro, Oddi, Traini, Coccia (51’ Deogratias), Marcucci, Simoni (88’ Bollettini), Pazzi, Potacqui
A disposizione: Baggio, Marcantoni, Deogratias, Di Mauro, Binari, Cardinali, Bollettini
All. Izzotti
TRUENTINA: Traini, Starace, Eleuteri (70’ Mandorlini), Ionni, Ciccola, Capriotti, Tomassini, Panichi, Galli, Nardini (51’ Daniele), Merlonghi
A disposizione: Grande, Corradetti, Daniele, Mandorlini, Alijevic, Cameranesi, Scarpetti
All. Eberini
Arbitro: Sig. Petroselli di Viterbo, angoli 5-4, spettatori circa 500
CRONACA PRIMO TEMPO:
15’ Occasione per la Truentina: Starace tenta la deviazione in scivolata su una punizione tirata da Galli da oltre 30 metri, ma la sfera termina di poco a lato della porta.
32’ Il nuovo acquisto del Grottammare Pazzi carica il tiro su un cross di Marcucci, ma il numero 11 avversario Merlonghi gli porta via la palla con la mano prima che questa tocchi terra. Né l’arbitro e né il guardalinee notano l’evidente fallo.
36’ Marcucci tira una punizione tesa da oltre 30 metri, ma sulla sfera interviene di testa il capitano della Truentina Capriotti, che la manda pericolosamente di poco sopra la traversa della sua porta.
43’ Sponda Eleuteri – Galli – Eleuteri: superata la difesa del Grottammare il numero 3 della Truentina si trova solo davanti al portiere Di Clemente, che respinge prontamente il suo tiro con i piedi.
45’ Il capitano del Grottammare Marcucci spreca una buona occasione, mandando di molto sopra la traversa avversaria un tiro su punizione ai limiti dell’area avversaria.
CRONACA SECONDO TEMPO:
65’ Da 25 metri Capitan Marcucci riceve l’assist di Simoni e sfodera un tiro in diagonale che batte il Traini, il quale non può fare niente per evitare il goal. Grottammare 1 Truentina 0.
71’ Il numero 6 del Grottammare Traini effettua un tiro pericoloso al limite dell’area avversaria, che termina di poco a lato della porta.
76’ Opportunità per la Truentina, con un tiro di Daniele che termina di poco a lato della porta di Di Clemente.
79’ Cross di De Reggi, Pazzi è pronto a ricevere il cross nell’area avversaria ma viene atterrato dal numero 5 della Truentina Ciccola. L’arbitro lascia correre.
87’ Mandorlini devia il cross del suo capitano Capriotti, ma il colpo di testa termina a fil di palo.
Si giocano gli ultimi minuti con una Truentina che cerca disperatamente il goal, mentre la pioggia si fa sempre più intensa, ma il risultato finale resta 1-0 per il Grottammare.
LE PAGELLE:
Grottamare:
Di Clemente 6 _, sicuro su ogni intervento, anche se mai impegnato seriamente.
Cocciardo 6 _, gioca una buona gara ai soliti livelli di rendimento.
De Reggi 7, disputa un’ottima gara sia in fase difensiva che in appoggio in avanti.
Nigro 6 _, ferma con sicurezza il diretto avversario Galli.
Oddi 6 _, come Cocciardo, gioca una buona gara ai soliti livelli di buon rendimento.
Traini 6, appare insicuro in alcune occasioni.
Coccia 5 _, giornata un po’ opaca per lui, risente del terreno bagnato e pesante.
Deogratias 6 _, fa quel che può sulla fascia con buon dinamismo.
Marcucci 7 _, migliore in campo, mette a segno il goal della svolta, portando così la sua squadra alla vittoria.
Simoni 6 _, fa un gran movimento e gioca diversi palloni buoni a favore dei compagni.
Bollettini s.v.
Pazzi 6 _, buono il suo debutto, dimostra qualità ed esperienza che saranno certamente utili alla squadra.
Potacqui 5 _, il giovanissimo attaccante non riesce ad esprimersi al meglio, nonostante le sue buone qualità tecniche. Deve ancora adattarsi.
Truentina:
Traini 6
Storace 5 _
Eleuteri 6
Mandorlini 6 _
Ionni 6 _
Ciccola 5 _
Capriotti 6
Tomassini 5 _
Panichi 6 _
Galli 6
Nardini 5
Daniele 6 _
Merlanghi 5 _
LE OPINIONI SULLA PARTITA
Il commento di Giuseppe Verdecchia, giornalista e tifoso storico del Grottammare – Questo Grottammare aveva assoluto bisogno di vittoria, grazie alla quale adesso può ritrovare serenità e fiducia. E’ stata una gara difficile, contro un avversario rivelatosi da sempre ostico. E’ stato capitan Marcucci a farci vincere, grazie al suo goal ma soprattutto grazie al costante esempio di tecnica, correttezza e sportività che regala ai suoi giovani compagni di squadra. Grazie a questa botta vincente il Grottammare ha ritrovato la fiducia, ora si guarda avanti con maggior ottimismo. A detta del presidente, ci saranno presto nuovi arrivi per rinforzare la nostra compagine: se le cose stanno così il futuro si tinge ancor più di rosea speranza.
Il secondo tempo è stato migliore del primo per entrambe le squadre, un po’ inconcludenti durante la prima fase di gara per le sfavorevoli condizioni del campo. Dopo essersi abituate al campo bagnato e scivoloso si è vista qualche azione più insidiosa, ma è stato certamente il goal di Marucci a rompere definitivamente l’equilibrio. Nella parte finale della gara c’è stata la reazione della Truentina, che il Grottammare ha saputo contenere bene. Adesso possiamo davvero sentirci ottimisti riguardo al futuro.

Amedeo Pienotti, Presidente del Grottammare
– La squadra era abbastanza impaurita dopo i due risultati negativi precedenti, ma adesso ci siamo ripresi definitivamente. L’innesto di Pazzi è riuscito perfettamente, è un giocatore che può dare tanto e lo farà sicuramente nelle partite successive.
Riguardo allo sponsor, non è cambiato, quello che abbiamo adesso è occasionale, il definitivo arriverà in settimana.
Il mercato non è ancora chiuso, faremo sicuramente qualcos’altro, e non è detto che non potrebbero esserci cambiamenti anche in settimana.
Pino Aniello, Direttore Sportivo del Grottammare – La partita è stata molto seguita e sofferta, erano 3-4 anni che non vincevamo in casa contro la Trentina, e questa vittoria ha sfatato il mito negativo. A mio avviso è stata una vittoria meritata, dopo il primo tempo ci siamo ambientati e abbiamo dato tutto quello che potevamo. Rimpiango quasi di essermi arrabbiato domenica scorsa per la sconfitta contro il Sant’Arcangelo.
Domenico Izzotti, Allenatore del Grottammare – Dopo le due sconfitte, soprattutto quella con il Mezzolara, volevo che la squadra scendesse comunque in campo con ottimismo e carica agonistica, anche se venivamo da due sconfitte consecutive, mentre gli avversari da una vittoria. A mio avviso non abbiamo fatto nessun errore.
Per quanto riguarda il futuro, cercheremo di vivere alla giornata: quando hai un gruppo di giovani non è facile trovare il giusto equilibro senza vincere.
Fabio Marcucci, capitano del Grottammare – E’ importante vincere, siamo una squadra giovane e c’era bisogno di entusiasmo. L’allenatore e la società sono stati bravi a non farci pesare in alcun modo le due precedenti sconfitte, e oggi li abbiamo ringraziati nel modo giusto.
Anche se mancavano Del Moro e Moro abbiamo trovato il giusto equilibro, anche grazie al nuovo acquisto Pazzi, che si è dimostrato un buon attaccante.
Parla l’Allenatore della Truentina – E’ stata una partita equilibrata, a mio avviso abbiamo giocato con più voglia di vincere. Abbiamo avuto due occasioni da goal e non siamo riusciti a metterla dentro, ma sono tranquillo: i ragazzi hanno fatto una buona partita, anche se il risultato giusto secondo me sarebbe stato il pareggio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)